Torino rivoluziona l'Università: zero tasse per i profughi, 50% alle future mamme

15 luglio 2015, intelligo
Le studentesse incinte pagheranno la metà, (non accade altrove in Italia) Non dovranno invece versare nulla i dipendenti dell'ateneo e i profughi (a parte i tributi non universitari, come la tassa regionale).

Torino rivoluziona l'Università: zero tasse per i profughi, 50% alle future mamme
Sono due delle novità dell'Università di Torino presentate ieri dal rettore Gian Maria Ajani

Un'altra innovazione importante riguarda le immatricolazioni che potranno avvenire esclusivamente online. Addio dunque al Centro che veniva allestito alla ex Manifattura Tabacchi. Non sarà però virtuale il ritiro del badge, che verrà consegnato nella segreteria del proprio corso di laurea.

Cambia anche il limite Isee della fascia più bassa che è stato spostato da 11 a 12 mila euro, ed è stato abbassato anche di 28 euro l'esborso per tutte le fasce sotto i 50 mila euro, mentre sopra queste quote sarà applicato un più 1,3% di adeguamento Istat. 

L'Università di Torino mostra anche un notevole impegno per quanto riguarda l'orientamento. Sul suo portale infatti ha lanciato "Orient@mente", piattaforma su cui le matricole dei corsi scientifici potranno affrontare test e capire quale percorso di studi è più adatto.

"Siamo i primi in Italia a lanciare un servizio del genere, che tra l'altro sarà aperto a chiunque voglia cimentarsi e non solo ai nostri futuri iscritti", ha sottolineato il prorettore Elisabetta Barberis. 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]