Chiamparino tranquillizza sulla Città della Salute ma all'incontro va il vice dell'Appendino

15 luglio 2016 ore 10:16, Lucia Bigozzi
Avanti tutta con la Città della Salute. Siamo a Torino e i protagonisti sono il presidente della Regione Sergio Chiamparino, Pd e il neo-sindaco a 5Stelle Chiara Appendino. Al tavolo istituzionale al quale si sono seduti, tra gli altri, i rappresentanti dell’Università e del Politecnico, si è deciso di far partire entro questo mese la cabina di regia tecnica che se ne occuperà. 

Chiamparino tranquillizza sulla Città della Salute ma all'incontro va il vice dell'Appendino
Tutti d’accordo sulla tabella di marcia che deve procedere spedita per un progetto che ha ottenuto l’ok del ministero e una prima tranche di finanziamenti, pari a 250 milioni di euro
. Ora, il team tecnico dovrà valutare come apportare la modifica all'accordo di programma sull'area di Fiat Avio dal momento che, come ha spiegato il governatore, “è necessità condivisa lavorare al progetto unitario sia del disegno del Parco della Salute sia della area attuale delle Molinette”. Quindi nessun capovolgimento di fronte ora che Torino ha un governo a 5Stelle dopo decenni di giunte monocolore targare sinistra. La novità è che proprio i 5S in campagna elettorale avevano manifestato perplessità sul progetto, putando sul piano Cota (l’ex governatore leghista, predecessore di Chiamparino) che prevedeva la ristrutturazione del complesso delle Molinette. 

Il progetto, però era stato bocciato dai vertici della sanità torinese. C’è infine un elemento che non è passato inosservato, almeno ai cronisti: al tavolo istituzionale la sindaca Appendino non si è seduta, preferendo inviare il vicesindaco. Casualità? 

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]