Nizza, Cardini: “Francesi faranno ritorsioni inconsulte e cretine. Verso una spirale di disordine e di violenza"

15 luglio 2016 ore 15:33, Lucia Bigozzi
“I francesi reagiranno chiedendo più durezza, in qualche caso anche facendo ritorsioni inconsulte e cretine, come chiedere di chiudere le moschee, prendendosela coi migranti. I musulmani che in qualche caso sono ignoranti, disinformati, reagiranno (ribadendo il forte sospetto che abbiano ragione i predicatori fondamentalisti quando dicono che gli occidentali ce l’hanno con loro. Quindi, ci avvieremo sempre più verso una spirale di disordine e di violenza”. La "profezia" di Franco Cardini, storico, ha risvolto inquietanti, ma deriva da una conoscenza approfondita della Francia e dell’Islam. Con Intelligonews spiega cosa serve e non risparmia stoccate a Hollande e Renzi. 

Guardando al dopo-Nizza, secondo lei che conosce bene la realtà francese e quella dell’Islam, come devono reagire i francesi e come devono reagire i musulmani?

"Come reagiranno i francesi non lo so e penso che in alcuni casi reagiranno chiedendo più durezza, in qualche caso anche facendo ritorsioni inconsulte, prendendosela con dei disgraziati che non c’entrano niente, chiedendo cose cretine del tipo di chiudere le moschee, prendendosela coi migranti; insomma facendo ciò che non dovrebbero fare. I musulmani che nella maggiorparte dei casi sono ignoranti, disinformati, reagiranno ribadendo il forte sospetto che abbiano ragione i predicatori fondamentalisti quando dicono che gli occidentali ce l’hanno con loro. Quindi, ci avvieremo sempre più verso una spirale di disordine e di violenza". 

E invece, come dovrebbero reagire gli uni e gli altri?

"Esattamente al contrario. Chiedere più informazione, più lavoro di intelligence corretto ai loro governi e nello stesso tempo, intensificando tutte le occasioni di dialogo, incontro, di maggiore conoscenza reciproca. Se si pensa che questi attentati hanno in qualche modo una radice concettuale nell’estremismo islamista, bisogna tagliare l’erba sotto i piedi all’estremismo islamista. Come? Dal un lato, cercando di distruggere le cellule terroristiche ed è un lavoro di infiltrazione e di intelligence, dall’altro tagliare ai fondamentalisti i mezzi di rifornimento: i fondamentalisti sono sostenuti da centri che hanno rapporti anche stretti con Paesi principali alleati dell’Occidente. Sappiamo che il principale importatore mondiale di armi è l’Arabia Saudita. Questo lo sanno i politici, i governi, le banche; non mi sembra che agiscano granchè, evidentemente perché si ha interesse ad alzare il tono della pressione. Cosa possono fare i disgraziati come noi? Dando prova concreta che noi siamo esattamente come i musulmani perbene e non abbiamo alcun interesse a fare la guerra. In altri termini bisognerebbe conoscerci di più e meglio". 

Nizza, Cardini: “Francesi faranno ritorsioni inconsulte e cretine. Verso una spirale di disordine e di violenza'
Come legge il tweet di Hollande secondo cui “noi siamo più firti dei fondamentalisti”, rilanciato dal premier Renzi? 

"Il presidente Hollande dice stupidaggini, questo mi pare confortato dagli anni del suo mandato all’Eliseo…".

E Renzi che rilancia il tweet di Hollande cosa è? 

"Renzi che rilancia queste cose su Twitter è uno che spesso si comporta con superficialità. Cosa vuol dire che ‘noi siamo più forti dei fondamentalisti’? Che abbiamo più soldi di loro? Di loro chi? Dei musulmani che costituiscono la massa di manovra a loro volta ingannata e strumentalizzata dai terroristi? Certo che siamo più forti noi, e lo siamo perché abbiamo convinzioni più forti dei terroristi? Qui si sbagliano Hollande e Renzi. Noi siamo più deboli perchè abbiamo ormai un sistema di cultura e di convinzioni radicate fondato essenzialmente sul nostro benessere e sulla nostra volontà egoistica e miope di mantenerlo. I terroristi sono più forti nel senso che hanno il coraggio di mettere la loro e purtroppo la nostra vita in gioco. Quando si dice siamo più forti bisognerebbe specificare bene. Siamo più forti economicamente? Senza dubbio-. Più forti militarmente? Senza dubbio. Politicamente? Non lo so. Moralmente? No, per niente non siamo affatto più forti. Quelli hanno convinzioni sbagliate, criminali, fanatiche ma forti; noi siamo dei disorientati, tesi a mantenere i nostri privilegi in maniera miope". 

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]