Islamisti come Erode: a Nizza uccisi almeno 10 bambini

15 luglio 2016 ore 21:10, Adriano Scianca
Stavolta i terroristi non hanno preso di mira un nemico “ideologico” o etnico (la redazione di Charlie Hebdo, il supermercato kosher) o il divertimento dei giovani (il Bataclan), ma famiglie normali a passeggio durante la festa nazionali. La mattanza di Nizza è stata allora anche la strage dei bambini, falcidiati dalla folle corsa omicida di Mohamed Bouhlel e del suo tir. Ci sono almeno dieci infanti e adolescenti tra le 84 persone morte nell'attentato ma il bilancio potrebbe essere rivisto in peggio. Lo ha detto il procuratore di Parigi Francois Molins.

Islamisti come Erode: a Nizza uccisi almeno 10 bambini
"Al momento attuale" ha dichiarato Molins, "dobbiamo lamentare la morte di 84 persone tra cui 10 tra bambini e adolescenti. 202 persone sono state ferite, di cui 52 sono in gravi condizioni e 25 tuttora in rianimazione". La mano dell'Isis potrebbe esserci in maniera indiretta: "L'attentato non è stato ancora rivendicato" ha detto Molins, "ma ricordo che questo tipo di azioni corrisponde esattamente ai continua appelli alle stragi proposti dalle organizzazioni terroristiche islamiste e come vengono prescritti nei messaggi e nei video che diffondono".

 Il procuratore ha confermato che Mohamed Bouhlel era nato il 23 gennaio 1985 in Tunisia e viveva a Nizza. Era di nazionalità tunisina, sposato, divorziato e padre di tre figli. Era conosciuto dalle forze dell'ordine per minacce e furto ed era stato condannato nel 2016 a sei mesi di carcere con la condizionale per violenze. Ma era del tutto sconosciuto all'intelligence e non aveva mai mostrato segnali di radicalizzazione.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]