Turchia, sono 274 i morti. Erdogan si rifugia in un supermercato

15 maggio 2014 ore 11:16, Andrea De Angelis
Sono 274 i morti secondo l'ultimo, provvisorio bilancio del disastro della miniera a Soma. Sarebbero almeno 120 i lavoratori ancora intrappolati, e quasi 500 quelli tratti in salvo.  

Turchia, sono 274 i morti. Erdogan si rifugia in un supermercato

I dati sono stati forniti dal premier Erdogan, il quale ha promesso un'inchiesta approfondita per quello che ha definito un drammatico incidente. In Turchia, intanto, dilaga la protesta. Oltre a diversi scioperi organizzati per oggi e i prossimi giorni, si moltiplicano gli scontri, specialmente nella capitale. La rabbia è esplosa perché sono molti a giudicare la tragedia non un mero incidente, ma il frutto di privatizzazioni selvagge e di norme che difendono le aziende a svantaggio della sicurezza dei lavoratori.
Turchia, sono 274 i morti. Erdogan si rifugia in un supermercato
Lo stesso Erdogan ieri, al termine della conferenza stampa, si è dovuto rifugiare in un supermercato per sfuggire alla folla inferocita, con i parenti delle vittime che hanno colpito con calci e pugni l'auto su cui viaggiava. Quello di Soma potrebbe rivelarsi il più grave incidente industriale nella storia della Turchia moderna. Centinaia di soccorritori continuano a cercare i compagni dalle gallerie della miniera a più di 400 metri sotto terra. Al momento dell'incendio, innescato probabilmente da un corto circuito, nelle gallerie, lunghe fino a quattro chilometri, c'erano 787 lavoratori.  
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]