Dall'assoluzione al karaoke: Amanda canta "Zombie"

15 maggio 2015, Adriano Scianca
Vedere i protagonisti di vicende di cronaca nera che riprendono la loro vita normale e tornano a divertirsi fa sempre un certo effetto, anche quando, come Amanda Knox, si tratta di ex imputati ormai assolti e a tutti gli effetti liberi cittadini (nel caso della ex studentessa americana ricordiamo che il 27 marzo 2015 la Suprema Corte di Cassazione ha annulla senza rinvio le condanne a per lei e Raffaele Sollecito per non aver commesso il fatto relativamente all'omicidio di Meredith Kercher). 

Ora la giovane statunitense è stata ripresa in un bar-karaoke di New York mentre si esibisce con la canzone "Zombie" dei Cranberries


Nel pomeriggio Amanda aveva partecipato al gala per The Innocence Project, organizzazione no profit che studia i casi di omicidio più controversi. C’era anche l’attore John Mulaney che ha definito la Knox: “Coraggiosa e meravigliosa”. 

Certo, potrà sembrare di cattivo gusto che una ragazza per anni accusata di aver compiuto un efferato omicidio canti una canzone che un titolo dedicato ai morti che ritornano... Va detto, tuttavia, che la canzone dei Cranberries è in realtà un brano di denuncia della situazione di violenza nell'Irlanda del Nord.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]