Cristianofobia a scuola: 12enne di Terni picchiata per il crocifisso

15 maggio 2015, Marta Moriconi
Cristianofobia a scuola: 12enne di Terni picchiata per il crocifisso
Non c'è solo l'omofobia. Quando il clima si fa pesante, i più violenti si sentono legittimati a uscire allo scoperto... ma non sono cattolici. 

E così raccontiamo di una ragazza aggredita da un compagno di classe perché indossava una collanina con un crocifisso. Si tratta di un caso di cristianofobia a scuola: di parla di medie e la città è Terni.

Protagonista una bimba di dodici anni del posto, che è rimasta anche ferita con una contusione toracica per essere stata colpita alle spalle ieri da un colpo violento (la prognosi dell'ospedale Santa Maria è di 20 giorni).

Il coetaneo-aggressore era africano come riferiscono i carabinieri, minorenne e in quanto tale non imputabile: per questo al momento non stati adottati provvedimenti contro di lui. 

Stando a quanto viene riportato, grazie all'intervento della madre il ragazzino è stato fermato senza che la cosa degenerasse ulteriormente. 

E ai militari avrebbe fatto la confessione: l'ha colpita perché portava il crocifisso. 

Lui era appena arrivato in quella scuola, da una ventina di giorni fa, ma già aveva dato segni di intolleranza tre o quattro giorni precedenti. 

La bambina insultata inizialmente, è stata poi aggredita.

Un caso che racconta di un'intolleranza verso chi ospita. Un caso dove l'identità del popolo che accoglie non viene accettata ma respinta con violenza. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]