Senato: segui gli spifferi in diretta. Scelta Civica vota scheda bianca. Librandi: «Io voterei Schifani». M5S diviso. Vince Grasso

15 marzo 2013 ore 11:35, intelligo
Senato: segui gli spifferi in diretta. Scelta Civica vota scheda bianca. Librandi: «Io voterei Schifani». M5S diviso. Vince Grasso
Il giornalista-spia vede e sente tutto. Entra di nascosto alla Camera, durante il secondo giorno di scuola, i commessi non se ne accorgono (è mascherato da parlamentare) ed ecco cosa vede e sente.
Cronaca dietro le quinte di oggi:  Ore 11. Inizia il voto. Laura Boldrini in pole per la Camera dopo la nottata. Imposta da Bersani. Si legga estremo tentativo di costruire un governo di centrosinistra. Infatti anche al Senato il centrosinistra minoritario punta su Grasso. Al Senato giochi aperti per un accordo trasversale. A Berlusconi interessa soltanto la partita del Quirinale. Il Pdl e la Lega al Senato votano Schifani. I grillini si mantengono sul nome del loro Orellana. Come alla Camera insistono su Fico Scelta civica per il momento ha votato scheda bianca sia alla Camera che al Senato. I voti dei montiani restano determinanti per l'elezione del presidente di Palazzo Madama. Ore 12.38. Manovre al Senato per far confluire i voti su Schifani dei montiani. E' l'inizio di una nuova strategia di ricomposizione del Ppe italiano. Ore 12.55. Laura Boldrini eletta presidente della Camera. Ha raggiunto i voti sufficienti per salire sullo scranno più alto di Montecitorio ma non tutti nel centrosinistra si sono attenuti all'ordine di scuderia: infatti sono mancati all'appello 17 voti. Ore 13.46. Fumata nera al Senato. Si va verso il ballottaggio Grasso-Schifani. Ore 15.10. Manovre Pdl-Scelta Civica (Gasparri-Mauro) per far convergere i voti su Schifani. E manovre Pd-Grillo per un voto comune su Grasso. Il Pd dice: votate almeno un magistrato non un politico di professione. Cinquestelle risponde: una cosa è certa, non votedremo mai Schifani. Ore 15.25. Riunione dei senatori di Scelta Civica per decidere se continuare con scheda bianca o dare un'indicazione. L'onorevole Gianfranco Librandi esprime un suo parere personale: "Se fossi senatore voterei Schifani per controbilanciare l'asse politico che si è determinato alla Camera con la scelta di estrema sinistra della Boldrini". Ore 16:35 Olivero ufficializza la posizione di Scelta Civica: voterà scheda bianca. A questo punto vale il segreto dell'urna. Ore 16:57  Riunione tesa per il Movimento 5 Stelle che al Senato deve decidere se sostenere o meno la candidatura di Pietro Grasso alla presidenza o lasciare che l'ex procuratore se la veda con Renato Schifani. Urla e rumore di pugni sbattuti sul tavolo. Vito Rosario Petrocelli, eletto in Basilicata, abbandona la riunione scuro in volto, senza lasciare dichiarazioni alla stampa. 17.30 Silvio Berlusconi varca la soglia di Palazzo Madama. Indossa un paio di occhiali da sole neri. Nessuna dichiarazione. Fuori dal Palazzo una selva di cronisti, ma anche tanta gente comune. Berlusconi viene contestato da un gruppetto di persone che gli urlano "buffone", ma lui risponde "vergognatevi". Entrando nell'Emiciclo l'ex premier ha detto: "Sono qui per votare Schifani". Ore 18.37 Pietro Grasso (Pd) eletto presidente del Senato.   Cronaca dietro le quinte di ieri: Ore 10.50 Intervento di Antonio Leone-1 (Pdl): (discorso inaugurale per l’apertura dellaXVIIesima legislatura), quando ha rivolto il saluto al Papa, metà dei grillini sono rimasti seduti (è la loro matrice anticlericale): quando è arrivato l’ordine di scuderia del capogruppo, si sono alzati in piedi loro malgrado. Intervento di Leone-2: quando ha rivolto il suo ringraziamento al presidente Napolitano, stessa scena (come sopra). Spiffero (manovre in corso): Monti si dimette da primo ministro per accettare la carica di presidente del Senato: lo scopo è favorire le condizioni per la governabilità. Si apre la strada ad un governo di Larghe Intese, promosso dal presidente con Scelta Civica cerniera tra Pd e Pdl. Ore 11.50 Parte in Senato la prima chiama per elezione del presidente: i deputati aspettano l'esito della seconda Camera per iniziare le loro manovre . Scelta Civica vota scheda bianca: tutti i giochi per il governo sono ancora aperti. Possibile convergenza sul deputato montiano Mario Mauro. Esponente sul quale verrebbero indirizzati i voti di Pdl e Pd: il governassimo si avvicina. ore 12.37: Monti parla con Vannino Chiti, vicepresidente uscente del Senato. Cambio della guardia? FUMATA NERA PER LE PRIME VOTAZIONI DI SENATO E CAMERA ore 13.50: Senato - tutti i partiti uniformati nel votare scheda bianca. Solo il M5S vota per i suoi: 52 preferenze andate a Luis Alberto Orellana ore 14.10: Camera - si ripete lo stesso iter: 459 schede bianche, 108 voti per il grillino Roberto Fico. ore 14.40:  (Scenario) - Al momento di riprendere le votazioni dei presidenti di entrambi i rami del Parlamento, l'"Incastro" tra partiti potrebbe essere questo: un montiano alla presidenza della Camera e la Finocchiaro (Pd) al Senato. A quel punto fallirebbe il tentativo di Bersani di agganciare i grillini. Ergo: nessun governo Pd-5Stelle. Napolitano, dunque, sarebbe costretto a varare un governo di Larghe Intese del Presidente, affidando l'incarico alla seconda carica dello Stato (la Finocchiaro). In questo caso, restando vacante lo scranno più alto di Palazzo Madama, subentrerebbe il Pdl. E per D'Alema si aprirebbe la strada verso il Colle. ore 15.00 (Scenario 2) - Altra ipotesi (è il recentissimo lavoro delle diplomazie) vede Monti alla Presidenza del Senato e possibili sostituti premier la Cancellieri, Grilli e Giarda. Berlusconi è d'accordo. ore. 16.45: fumate nere anche per i successivi scrutini di Camera e Senato. Vendola apre al Movimento 5 Stelle: se a Monti va la presidenza del Senato, un grillino dovrebbe andare a Montecitorio. ore 17.30 - I giochi per le Larghe Intese hanno prodotto due nomi: alla presidenza della Camera (a baricentro Pd) Dario Franceschini. Alla presidenza del Senato (a baricentro Pd-Pdl-Scelta Civica) Mario Monti. Se il Pdl non fosse d'accordo si opterebbe per Mario Mauro.        
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]