Sangue dagli occhi, la malattia horror. Una terribile soluzione medica

15 marzo 2016 ore 7:46, Adriano Scianca
Sangue dagli occhi, la malattia horror. Una terribile soluzione medica
Marnie-Rae Harvey sembra uscita da un film horror. E di certo lei stessa avrà pensato di essere finita in una pellicola di Wes Craven quella mattina in cui si è svegliata e ha trovato il cuscino pieno di sangue. Questa 17enne inglese, infatti, soffre di un disturbo decisamente fastidioso e per ora inspiegabile e inspiegato, nonostante i molti esami fatti: sanguina dagli occhi. E non solo: anche da orecchie, naso, gengive, cuoio capelluto, unghie delle mani e lingua. Tutto questo dal 2013. All'inizio si trattava “solo” di sangue espulso mentre tossiva. La ragazza ha continuato a tossire sangue per due anni. Una notte, lo scorso luglio, si è svegliata con la faccia coperta di rosso, per via di perdite ematiche dagli occhi. "Sanguinavano, coprendomi il viso di sangue, e poi in pochi secondi - ha raccontato Marnie-Rae - tutto ritornava bianco e normale". Nelle due settimane successive i suoi occhi hanno perso sangue tutti i giorni. Ovvio andare da tutti gli specialisti del caso, che tuttavia, finora, brancolano nel buio. 

I medici hanno escluso che si tratti di emolacria, come viene definita la rara condizione di chi produce lacrime di sangue. Le cause possono essere ferite, problemi di coagulazione e patologie della ghiandola lacrimale, ma nel caso di Marnie-Rae non è stata riscontrata alcuna di queste condizioni. Lei però si sente senza energia e come in preda alle vertigini, con dolori agli arti e alle ossa. Negli ultimi giorni il problema è addirittura peggiorato: "Perdo sangue ogni 5 minuti in tutte le parti del corpo", ha detto. L'ultima ipotesi è che possa trattarsi di endometriosi una malattia cronica che provoca sanguinamenti. Portando il corpo ad uno status simile alla menopausa, il corpo della giovane dovrebbe podurre meno sangue. Tutto questo dovrà essere accompagnato da un farmaco che al 70% dei casi renderà Marnie-Rae non più fertile. Un tentativo disperato e dagli effetti collaterali decisamente pesanti, ma che potrebbe portare Marnie-Rae a tornare ad avere una vita normale.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]