Parisi a D'Alema: "Hai soffocato l'Ulivo". Il padre delle primarie sceglie Renzi

15 marzo 2016 ore 11:33, Andrea De Angelis
Ha contribuito in prima persona a creare l'Ulivo e La Margherita oltre ad essere tra i primissimi a volere le primarie. Per questo le sue parole hanno un peso specifico enorme. Lo sanno bene sia Renzi che D'Alema, ma a sorridere sembra essere solo il primo. Almeno sulla carta. 

Arturo Parisi insieme a Mario Segni nella prima metà degli anni novanta è stato uno dei promotori del Movimento per le riforme istituzionali. Dal 1995 con Romano Prodi dà vita al partito politico l'Ulivo diventando Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio nel Governo Prodi I. Fonda insieme a lui nel febbraio 1999 I Democratici, e gli succede pochi mesi dopo come presidente del partito.
Nel 2001 è tra i fondatori del partito politico Democrazia è Libertà - La Margherita, dove diviene Presidente dell'Assemblea federale. È stato tra i principali promotori delle elezioni primarie in Italia e ne ha deciso il regolamento, a partire da quelle della Puglia nel 2005. Basta questo per capire l'importanza delle dichiarazione di Parisi arrivate dopo il botta e risposta tra D'Alema e Renzi della scorsa fine settimana. 
Parisi a D'Alema: 'Hai soffocato l'Ulivo'. Il padre delle primarie sceglie Renzi
L'esclusiva è di Avvenire che ha sentito Parisi. Nel pezzo a firma di Arturo Celletti si legge: "Povero D’Alema costretto a tentare di rovesciare su Renzi quella che resta la sua principale indimenticabile responsabilità. Aver soffocato lo spirito dell’Ulivo". E ancora: "Diciotto anni non bastano a dimenticare che fu D’Alema a dire 'si sciolga l’Ulivo'...". Poi spiega: "Era il 1998 e la morte dell’Ulivo era la precondizione che D’Alema condivise con Cossiga per poter varare il suo governo con la comune illusione di tornare prima dal centrosinistra al centro trattino sinistra e poi alla ricostruzione della tradizionale divisione tra la vecchia sinistra e il vecchio centro". Parole chiarissime che attingono al passato per delegittimare le esternazione recenti di D'Alema, da "arroganti" a "nuova forza di centrosinistra, purché non sia un partitino". 

Renzi prepara la resa dei conti in questa bollente primavera 2016 che precede un autunno ancora più caldo (vedi referendum). Ora sa che potrà contare anche su un pilastro del centrosinistra come l'ex Sottosegretario Parisi. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]