Tredicesime 2015 un po' più alte, ma a festeggiare è l'erario

15 novembre 2015 ore 11:39, Adriano Scianca
Tredicesime 2015 un po' più alte, ma a festeggiare è l'erario
Tredicesima (un po') più ricca, quest'anno. Gli operai specializzati troveranno 14 euro in più, 16 per gli impiegati e 25 per i capo ufficio. Va decisamente peggio ai pensionati: chi riceve un assegno netto di circa mille euro troverà solo tre euro in più rispetto al 2014. 

In totale le tredicesime porteranno 30 miliardi di euro nelle tasche di 33 milioni di pensionati e di lavoratori dipendenti italiani, con l'erario che incasserà 10 miliardi di Irpef. La regione che presenta il maggior numero di percettori è la Lombardia, con quasi 6 milioni di persone (pari al 17,9% del totale). La regione meno toccata dalla tredicesima mensilità in busta paga sarà la Valle d'Aosta 77.000 persone (0,2%). 

La Cgia di Mestre, in particolare, ha fatto i conti in tasca agli italiani. Un “ipotetico operaio specializzato - spiega il coordinatore dell'Ufficio studi della Cgia Paolo Zabeo - con una retribuzione lorda annua di poco superiore ai 22.700 euro, quest'anno porterà a casa una tredicesima pari a 1.328 euro netti: 14 euro in più rispetto alla tredicesima percepita nel 2014". 

"Per un impiegato con una retribuzione lorda annua che sfiora i 27.500 euro - prosegue - la tredicesima di quest'anno sarà di 1.483 euro netti: 16 euro in più rispetto al 2013. Per un capo ufficio con una retribuzione lorda annua di quasi 51.000 euro, la mensilità aggiuntiva che percepirà il mese prossimo sarà di 2.563 euro netti: 25 euro in più di quella percepita nel 2014". 

"Infine, per un pensionato con un imponibile annuo Irpef di quasi 17.000 euro, pari a un importo mensile netto di circa 980 euro che corrisponde alla pensione media nazionale erogata dall'Inps - rileva Zabeo -, la tredicesima ammontera' a 987 euro: 3 in piu' rispetto a quella incassata nel 2014".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]