Gay, come cambia Ncd grazie (o per colpa) del Sinodo

15 ottobre 2014 ore 11:23, Marta Moriconi
Gay, come cambia Ncd grazie (o per colpa) del Sinodo
L'annuncio del governo di una legge per le unioni civili di tipo tedesco ritempra il mondo Lgbt, e Equality Italia per esempio attraverso Aurelio Mancuso già parla "di una buona notizia, che speriamo sblocchi concretamente una discussione, impantana in un Parlamento che da oltre vent'anni non riesce a decidere". Poi Luxuria ai microfoni del Gr1 racconta della cena ad Arcore con il leader di Forza Italia e rivede e rilancia: di Berlusconi - dice - "preferisce un bambino cresciuto da due persone dello stesso sesso a un orfanotrofio che gli ricorda tanto i canili". E ancora non contenta: "Berlusconi mi ha detto che quando Forza Italia è diventata Pdl, con una forte componente di persone che venivano da Comunione e Liberazione - mi ha fatto i nomi, Formigoni, Lupi e altri - ha dovuto prendere posizione nettamente contraria a qualsiasi forma di riconoscimento. Adesso si sente più libero e vuole che Forza Italia si ispiri a quella destra meno retrograda e meno omofoba, insomma piu' alla Cameron che alla Alfano". E Maurizio Sacconi come risponde? Non parla più di un no alle unioni gay, ma sposta l'attenzione sui bambini, convertendosi al patto sulle unioni civili. Sarà colpa o merito del Sinodo, ma è questa la sua dichiarazione: "Augurandomi che quanto riferito da Vladimir Luxuria non corrisponda al vero, ricordo a Berlusconi come in passato abbiamo sempre convenuto che i diritti dei minori vengano prima dei desideri degli adulti. E tra i diritti dei minori vi è quello ad una educazione fondata sulla diversità di genere tra un padre e una madre che, come insegna tutta la buona pedagogia, costituiscono un necessario riferimento nella loro complementarietà".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]