Starbucks "espresso" in Italia: obiettivo 2016

15 ottobre 2015, intelligo
Ci sono storie che, inspiegabilmente, sembrano non dovere avvenire mai. Al punto da diventare tipici esempi di bufale, ricorrenti nel tempo e da diversi fonti. 

Starbucks 'espresso' in Italia: obiettivo 2016
Pensiamo alla morte di Fidel Castro, a cui auguriamo lunga vita. Ci mancherebbe. Quante volte ne avete letta la notizia? Poi puntualmente smentita. 

Passando dai sigari cubani al caffè, ecco quella al centro del nostro articolo: l'arrivo di Starbucks in Italia. Più volte annunciato, in passato come di recente, lo sbarco della catena di caffetterie nello Stivale era stato oggetto negli scorsi giorni di una petizione che subito aveva ricevuto l'etichetta di notizia falsa. 

Ad annunciarlo questa volta, però, è uno dei più autorevoli quotidiani italiani. 

Il Corriere della Sera, infatti, afferma che la trattativa per far arrivare la catena in Italia esiste davvero e che l'obiettivo è quello di portarle già nel 2016. Gli accordi dovrebbero essere firmati entro l'anno.

Capiamo cos'è Starbucks, che deve il suo nome al primo ufficiale del capitano Achab in Moby Dick
La svolta commerciale avviene nel 1982 quando Howard Schultz entra in azienda come amministratore delegato: sarà lui a convincere i tre soci fondatori a fare di Starbucks una catena di caffetterie. 

Il primo negozio aperto al di fuori del Nord America è del 1996, in Giappone. Nel 2010 arriva il wi-fi gratuito e illimitato in tutti i punti vendita. 
Attualmente gli Starbucks nel mondo sono 22.519 in 67 Paesi.

La trattativa sarebbe in fase avanzata e gli americani, che avevano vagliato anche alleanze alternative, starebbero conducendo i colloqui con grande riservatezza. Ad essere scelto sarebbe un imprenditore bergamasco, Antonio Percassi.
L'idea è quella di presentare una formula originale per catturare i clienti italiani, che avrà il suo punto di forza nell'offerta digitale.

ada
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]