Il test è a prova di verme: l'uomo ha il pallino del sesso per colpa di “misteriosi neuroni"

15 ottobre 2015, Marta Moriconi
Il test è a prova di verme: l'uomo ha il pallino del sesso per colpa di “misteriosi neuroni'
Si dice spesso che i maschi pensano sempre al sesso e si tratta di un'affermazione davvero non troppo lontana dalla realtà. E anche la scienza l'ha dimostrato. Da tempo. 

Prima si è individuata la causa "del male" nella conformazione del cervello maschile. Nell'uomo, infatti, l'impulso sessuale risiede nel cervello e precisamente nell'ipotalamo. L'impulso nel maschio è ben due volte e mezzo più grande di quello occupato nel cervello di una donna.

Poi si ricercata la ragione nel testosterone che gioca un ruolo molto importante: è l'ormone che viene liberato dai testicoli e trasportato nel sangue. Interagendo con i recettori riesce a trasmettere segnali inequivocabili di sesso. Ecco spiegato anche l'utilizzo del porno. Ora un team di genetisti, coordinati da Arantza Barrios, dell'University College di Londra, ha segnalato una terza causa. 
Ci sono dei “misteriosi neuroni” chiamati “Mcms”, letteralmente “mystery cells of the male”, che condizionano i suoi desideri, diciamo così. La scoperta è stata pubblicata anche sulle pagine della rivista scientifica Nature.

Non sono nient'altro che cellule nervose che indirizzano il maschio al sesso come priorità. Come sono riusciti a venirne a capo? Tramite il cervello del minuscolo verme Caenorhabditis elegans. 
Lì hanno beccato i "discorsi di natura sessuale". Ossia hanno individuato queste cellule maschili eccezionali che dirigono l'uomo, facendogli anche dimenticare di mangiare (il cibo rappresenta di base una priorità nell'essere umano e soprattutto nel maschio). Questi neuroni sono legati al cromosoma Y: e questo il binomio che rende esplosivo sessualmente il maschio. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]