Inter-Juve, derby della fantasia con Jovetic e Dybala

15 ottobre 2015, Andrea De Angelis
I padroni di casa sono andati al di là delle più rosee aspettative, pur frenando bruscamente nelle ultime due giornate e, a causa della sconfitta interna contro la Fiorentina, hanno perso la testa della classifica lasciandola propria ai viola
Gli ospiti, viceversa, hanno fatto registrare la peggior partenza bianconera degli ultimi decenni, facendo dimenticare ai più di essere campioni d'Italia e vicecampioni d'Europa. 

Inter-Juve, derby della fantasia con Jovetic e Dybala
Il derby d'Italia è pronto a soddisfare le attese dei milioni di tifosi
che già sperano di vincere domenica prossima, nel posticipo serale che vedrà le due squadre impegnate allo stadio San Siro. Una partita importantissima non solo per la classifica, visto che un nuovo ko interno dei nerazzurri permetterebbe alla Juventus di rilanciarsi per lo scudetto, ma manderebbe di fatto in crisi una squadra capace di realizzare cinque vittorie nelle prime cinque gare di campionato. 
Attenzione però perché se è vero che l'Inter non può perdere, altrettanto vale per la Juventus distante già 10 punti dalla vetta, e separata di ben otto lunghezze dai nerazzurri. Dunque, il ragionamento è logico, un punto potrebbe evitare eccessivi malumori ad entrambe le formazioni. L'Inter, di fatto, confermerebbe la buona partenza, mentre la Juve rimanderebbe di qualche giorno la rincorsa. Senza perdere però il treno. 

Venendo alle formazioni, la grande novità dell'ultima ora riguarda i padroni di casa che potranno contare su Jovetic. Il montenegrino, fermo da due settimane, partirà titolare domenica dopo essere rientrato in anticipo dalla nazionale. 
Senza di lui in campo (infortunatosi nel riscaldamento prima della gara contro la Fiorentina) la squadra di Mancini ha raccolto solo un misero punto in due gare. Segno dell'importanza del giocatore, che già nella prima giornata di campionato risolse con una magia la partita in pieno recupero. 
Tradotto: al di là dei meri discorsi sull'importanza di non perdere, può bastare un colpo di genio per rompere gli equilibri

Lo sa bene anche Allegri che difficilmente rinuncerà ai suoi due giocatori più fantasiosi, ovvero Cuadrado e Dybala. Il colombiano ha dimostrato nell'ultimo mese di essersi perfettamente integrato con la squadra, rispondendo così a chi aveva dei dubbi visto il suo arrivo alla fine della sessione di mercato. 
Per quanto riguarda Dybala, invece, il giocatore ha da subito iniziato a segnare, sia nelle gare in cui sono arrivati punti, ma anche nelle sfide che hanno visto la squadra uscire sconfitta, come a Roma. Il talentuoso ventenne, ex Palermo, con un'accelerazione può aprire la difesa milanese, proprio come Jovetic dall'altra parte. 

Agli amici scommettitori un consiglio: osate sul segno X, ma non sottovalutate lo stesso segno con l'handicap, ovvero la vittoria di misura. Entrambe pagano più di tre volte la posta. 




caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]