Tiziana Cantone, per Soro "tutela impossibile" ma "corsi fin dalla prima elementare"

15 settembre 2016 ore 10:56, Lucia Bigozzi
Sul caso di Tiziana Cantone, la trentenne che martedì si è uccisa un suo video hot era stato diffuso su internet, interviene il Garante della privacy, Antonello Soro che in un’intervista a La Stampa, affronta la questione del diritto all’oblio a proposito del mondo del web sottolineando che “esiste ed è tutelato, ma non sempre basta a eliminare le conseguenze provocate da una diffusione virale e non risolve il problema che è a monte e che è il vero motore di questi drammi”. 

Non solo, Soro indica la necessità di attivare “procedure di risposta più tempestive dalle diverse piattaforme. Ma è anche necessario che cresca il rispetto delle persone in rete”. Sulla vicenda della giovane trentenne evidenzia “il tema della gogna cui la rete rischia di esporci senza adeguata consapevolezza della natura di spazio non circoscritto e degli effetti lesivi di una comunicazione violenta”. Il Garante per la privacy, ricorda poi che “in passato alcuni grandi social network o piattaforme si sono sottratti alle proprie responsabilità” mentre “ultimamente sono diventati più collaborativi. È un tema però complicato che oscilla su posizioni estreme: penso per esempio alle recenti polemiche sull’utilizzo di un algoritmo che censura la foto storica di Kim Phuc della bambina che scappa dall’attacco al napalm in Vietnam perché la riconosce come possibile foto pedo pornografica e al prendere tempo di un social network di fornire alla Procura di Milano le conversazioni di due terroristi che poi sono fuggiti”. 

E se talvolta gli strumenti di tutela non bastano, per Soro la via da seguire è l’educazione: “Non sono favorevole a divieti e soluzioni neoluddiste. L’era digitale non è una prospettiva, ci siamo già dentro. E non è distinta dalla realtà, anzi è sempre più la realtà. Ritengo che sia utile preparare le generazioni future introducendo la materia di educazione civica digitale fin dalla prima elementare”. Una vicenda quella di Tiziana Cantone che fa discutere in questi giorni e che riporta in primo piano e sempre di più il ruolo dei social network nella vita della persone. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]