Test Professioni Sanitarie 2016: risultati, graduatorie e il minimo per entrare

15 settembre 2016 ore 13:14, intelligo
di Luciana Palmacci

Grande attesa, come ogni anno di questi tempi, per la correzione degli elaborati dei candidati che hanno preso parte ai test di ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie e a quelli di Medicina e Chirurgia. I futuri infermieri iscritti alla prova di ammissione sono stati 82 mila, i posti disponibili messi a band dal Miur sono invece 23.759. Solo uno studente su tre riuscirà a entrare. Secondo una recente analisi essere ammessi ai corsi è ben più complicato di quello che sembra. Infatti in alcune Università è più difficile entrare se si considera la distribuzione dei posti: a Bari, ad esempio, solamente uno studente su 14 riuscirà ad iscriversi a Fisioterapia; a Pisa invece a diventare fisioterapista sarà uno studente su 33 che hanno sostenuto il test. In più gli aspiranti camici verdi hanno sostenuto tutti la prova nello stesso giorno, ma con quesiti diversi. Il Ministero ha fornito delle indicazioni su argomenti e numero delle domande, ma sono state le Università a formulare i quesiti. I risultati per giunta saranno consultabili sul sito di ogni Università di riferimento e non su quello del Miur. 
Al momento la prima a pubblicare le domande e risposte del test Professioni Sanitarie 2016 è stata l’Università di Catania. A partire dalla prossima settimana i risultati dei test per le Professioni Sanitarie 2016 saranno pubblicati ovunque. Lo scorso anno, tra i primi a pubblicare l’elenco degli ammessi a frequentare i corsi erano stati l’Università di Perugia, di Brescia, Genova e Bicocca di Milano. Dopo circa 10 giorni sono stati pubblicati anche i risultati di scienze infermieristiche dell’Università di Roma Tor Vergata, Insubria Varese-Como e l’ateneo Magna Grecia di Catanzaro. 

Test Professioni Sanitarie 2016: risultati, graduatorie e il minimo per entrare

Ammessi o non ammessi, solo dopo aver conosciuto i risultati sarà possibile indicare un punteggio minimo e capire quale sarà il destino dei futuri studenti. Intanto ci si può iniziare a fare un’idea ipotizzando quale possa essere il numero magico: 
- Per Fisioterapia e Logopedia, dove i posti sono minori rispetto ai candidati, per entrare si stimano più o meno 50 punti; 
- Per Dietista e Ostetricia, che hanno posti limitati ma che minori iscritti al test rispetto a Fisioterapia e Ostetricia, i punteggi minimi per entrare dovrebbero superare i 35 punti  
- Per Infermieristica, con tantissimi candidati ma pochi posti disponibili, il rapporto di solito e di 1 su 2, quindi se si vuole sperare di essere entrare bisognerebbe aver fatto un punteggio intorno ai 30 punti, se non anche qualche punto inferiore. 
- Per i corsi di Ortottica, Tecniche Audioprotesiche, Tecniche di Laboratorio Biomedico, Tecniche di riabilitazione psichiatrica è atteso invece un punteggio tra 38 e 40
Se si volessero visionare le domande e le relative risposte del test bisognerà aspettare sempre che le singole università le pubblichino sul loro sito: per il momento qui quelle dell’Università di Catania. 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]