Pizzarotti-Di Maio, dopo la domanda "per strada" un silenzio assordante

15 settembre 2016 ore 13:40, Micaela Del Monte
Lo scorso maggio il sindaco di Parma Federico Pizzarotti era stato sospeso dal Movimento che lo ha accusato di non aver informato il direttorio pentastellato dell'avviso di garanzia ricevuto per abuso d'ufficio. Il primo cittadino, da tempo in aperta contrapposizione alla dirigenza nazionale e soprattutto al leader maximo Beppe Grillo, si è difeso più volte sostenendo di aver chiesto ripetutamente un incontro a Luigi Di Maio e di non essere stato da questi ricevuto.

Pizzarotti-Di Maio, dopo la domanda 'per strada' un silenzio assordante
Quattro mesi dopo l'incontro fortuito. Due giorni fa infatti Pizzarotti, camminando per Rom,a ha casualmente incontrao Di Maio. L'ultima volta che si sono visti risale ormai a circa un anno fa, alla festa Italia 5 stelle a Imola del1'8 ottobre 2015. C'era stato un summit burrascoso tra Di Maio, responsabile enti locali del M5S e i sindaci pentastellati. Pizzarotti aveva chiesto più condivisione e coinvolgimento dei primi cittadini. 

Durante questo incontro fortuito a Roma ci sono state poche parole, sguardi eloquenti e sorrisi di sorpresa per entrambi: "Ooooh finalmente!", esclama il sindaco di Parma. Stretta di mano calorosa, sorriso compiaciuto dell'assessore all'ambiente parmigiano Gabriele Folli, un paio di battute e poi di nuovo gli interrogativi rivolti a Di Maio di cui Pizzarotti aveva chiesto le dimissioni dal direttorio solo pochi minuti prima: "Perché non ci vediamo?"

Appuntamento alla prossima puntata, in attesa di un uncontro vero e proprio. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]