Roma, Pallotta divorzia dagli ultras e sposa Garcia

16 aprile 2015, Andrea De Angelis
Da un lato lo scontro con i tifosi, dall'altro l'idillio con l'allenatore

Roma, Pallotta divorzia dagli ultras e sposa Garcia
Per James Pallotta sono giorni di fuoco, sicuramente tra i più caldi da quando è alla guida della società capitolina.

"Se Garcia resterà alla Roma? Sì, non se ne parla nemmeno che possa lasciarci a fine stagione". Lo ha assicurato in una conversazione via chat con i tifosi giallorossi, ribadendo da un lato che l'obiettivo è la qualificazione in Champions League, dall'altro che il prossimo anno la squadra migliorerà. Tradotto: scudetto. 
Non è chiaro cosa accadrà laddove non si dovesse centrare l'obiettivo, ma questo evidentemente Pallotta non vuole neanche immaginarlo. 

Altro capitolo è quello che riguarda i tifosi. Dopo gli striscioni offensivi contro di lui apparsi a Trigoria, il presidente della Roma ha replicato con toni fermi e parole chiarissime: "Sono concentrato per cambiare la cultura e sbarazzarmi di chi non si comporta da vero tifoso. I veri tifosi non sono violenti e non sono razzisti. Per loro mi batterò sempre, in Italia e nel mondo. Non tutti devono soffrire per le azioni di pochi".

"I veri tifosi - attacca ancora Pallotta - non tirano merda sui giocatori che si stanno allenando".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]