Michielin, l'italiana all'Eurovision 2016: la rinuncia degli Stadio diventa un precedente

16 febbraio 2016 ore 11:00, Americo Mascarucci
Michielin, l'italiana all'Eurovision 2016: la rinuncia degli Stadio diventa un precedente
Francesca Michielin rappresenterà l'Italia all'Eurovision Song Contest. 
A prendere la decisione è stata la Rai - l'annuncio è arrivato direttamente dal direttore di Rai1 Giancarlo Leone - dopo la rinuncia degli Stadio, che in quanto vincitori del Festival di Sanremo avrebbero dovuto parteciparvi di diritto.
Una decisione che, tuttavia, sembra costituire un precedente. Perché è stata scelta la Michielin? 
Perché è una giovane da valorizzare? Perché semplicemente è la numero due? E in futuro, qualora altri vincitori del Festival dovessero seguire l'esempio degli Stadio e rinunciare, si sceglierà automaticamente il secondo? Sempre e comunque?
"In seguito alla rinuncia degli Stadio abbiamo ritenuto come Rai, e come criterio di merito, di fare partecipare la seconda canzone classificata -  ha spiegato il direttore di Rai1 Giancarlo Leone facendo capire che questa decisione dunque sarebbe legata unicamente a ragioni di classifica. O forse come ritengono molti gli Stadio hanno rinunciato appositamente per lasciare spazio proprio alla numero due? Scelta legittima ci mancherebbe altro ma se non fosse stata lei la seconda ci sarebbe stata ugualmente questa rinuncia? Con i se i ma non si fa la storia, ma il precedente illustre ad ogni modo si è creato, volenti o nolenti. 
 L'Eurovision Song Contest 2016 sarà la 61a edizione dell'annuale concorso canoro; si svolgerà per la sesta volta in Svezia, dopo che Måns Zelmerlöw ha vinto con il brano Heroes l'edizione precedente, tenutasi a Vienna. 
Le date preliminari sono il 10, 12, 14 maggio 2016. 
Gli Stadio hanno fatto un passo indietro perchè in quel periodo hanno già programmato alcune date del loro tour. 
E poi, spiegano: " Se ci andasse un giovane, non potremmo che essere più che contenti". 
Francesca Michielin sarà quindi a Stoccolma il prossimo 14 maggio con"Nessun grado di separazione" la canzone che gli ha permesso di guadagnare il secondo posto a Sanremo dopo gli stadio una canzone che parla dell’amore sfruttando la teoria dei sei gradi di separazione, secondo la quale ogni individuo può essere collegato a qualsiasi altra persona o cosa da una catena di relazioni con non più di cinque intermediari.
"Non ci posso credere, andare all'Eurovision Song Contest è sempre stato il mio sogno. Arrivare sul podio per me era già una vittoria enorme - ha commentato emozionata la ragazza - Quando l'ho saputo è stata come un'esplosione di gioia, ho avuto la sensazione che mi scoppiasse il cuore". Ora Francesca Michielin il 19 febbraio pubblica "di20are", riedizione ampliata del suo album "di20" uscito ad ottobre. Tra le novità troveremo "Nessun grado di separazione", "Tutto è magnifico", che altro non è che la prima versione del duetto con Fedez di "Magnifico", e gli inediti "È con te" e "Nice to meet you"

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]