Bruxelles a ferro e fuoco, smantellata rete Isis: 10 arresti in 4 quartieri

16 febbraio 2016 ore 19:50, Andrea Barcariol
Hanno portato a 10 arresti i raid organizzati a Bruxelles finalizzati a scovare una rete di reclutamento dell'Isis. Lo riferisce l'ufficio del procuratore federale, precisando che sono state lanciate nove perquisizioni in quattro quartieri: Koekelberg, Schaerbeek e Etterbeek e soprattutto Molenbeek- Saint-Jean, scelto da molti estremisti come rifugio e da settimane sotto stretta osservazione, dopo i tragici attentati di Parigi che portarono alla morte di 118 persone. L'azione di polizia, si legge nella nota, ha aiutato "a stabilire il fatto che diverse persone sono probabilmente andate in Siria per unirsi allo Stato islamico". Durante le incursioni la polizia ha sequestrato materiale informatico e telefoni cellulari, che ora sono al vaglio degli inquirenti. Dai primi riscontri sembra che si tratti di una rete di jihadisti che stava preparando nuovi attentati reclutando nuovi terroristi.

Bruxelles a ferro e fuoco, smantellata rete Isis: 10 arresti in 4 quartieri
I dieci sospetti arrestati verranno ascoltati dalla divisione antiterrorismo della polizia giudiziaria federale di Liegi. Il giudice istruttore deciderà in giornata se decidere per la carcerazione preventiva. Solo qualche giorno fa, dalla conferenza di Monaco, il premier francese Valls aveva lanciato l'allarme di possibili altri grandi attentati terroristici. Il premier ha sottolineato che "esiste questa fascinazione ideologica, ci sono migliaia di estremisti in Francia, anche tante donne". Non solo. Valls ha usato parole molto chiare: "La minaccia non diventerà minore, anche se noi lo vorremmo, la minaccia è mondiale e la battaglia al terrore durerà a lungo, forse un'intera generazione. Siamo in una guerra perché il terrorismo ci combatte".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]