Addio a Renzi, Pistelli come Letta: meglio l'Eni, via da Farnesina

16 giugno 2015, intelligo
Addio a Renzi, Pistelli come Letta: meglio l'Eni, via da Farnesina
Da oggi non sarà più viceministro degli Esteri. Lapo Pistelli, si dimetterà oggi dall'incarico alla Farnesina per approdare all’Eni. Effetto Renzi? E’ probabile, certo è che il premier-segretario del Pd sta perdendo pezzi. 

Prima Enrico Letta che vola a Parigi per guidare l’Alta Scuola di formazione politica e da lì’ preparare la “renterèe” politica in chiave anti-renziana; oggi tocca al ‘mentore’ politico di Renzi che proprio con Pistelli ha iniziato la sua ascesa ai vertici delle istituzioni, prima fiorentine poi romane. Di Pistelli, già eurodeputato, è stato infatti assistente parlamentare e da lì ha poi salito i gradini della ‘scala’ politica fino ai vertici di Palazzo Chigi. 

“Dopo averne parlato da tempo col presidente Mattarella e con Matteo Renzi, oggi lascio il mio incarico di governo - e fra qualche settimana lascerò il mio seggio in Parlamento - per iniziare una nuova avventura professionale nel settore privato”, posta Pistelli sul suo profilo Facebook.

“Era tempo di cambiare, di rimettersi in discussione, di ripartire. Un grazie sincero a tutti voi che mi avete seguito e sostenuto con affetto per anni. Ho cercato sempre di dare il massimo", scrive Pistelli. In un'intervista alla Stampa, ha annunciato che diventerà vicepresidente senior dell'Eni. "Mi occuperò di promuovere il business internazionale e di tenere i rapporti con gli stakeholders, in Africa e in Medio Oriente, e dei progetti sulla sostenibilità”. Perché, è la motivazione del viceministro degli Esteri ancora per poche ore, a 51 anni “si può cambiare vita”. E così, sulla soglia del compleanno – il prossimo 20 giugno – lui cambia verso e lascia Renzi.

Chissà se prima di fare il grande passo si è consultato con  Letta, toscano come lui e non proprio renziano...
  

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]