Migranti, S. Craxi: “Il problema sommergerà l’Europa. Occorre attivarsi subito e così”

16 giugno 2015, Andrea Barcariol
Migranti, S. Craxi: “Il problema sommergerà l’Europa. Occorre attivarsi subito e così”
Contattata da IntelligoNews, Stefania Craxi, ex parlamentare del Pdl, oggi alla guida del movimento politico Riformisti italiani, spiega come affronterebbe l’emergenza migranti e boccia la politica di Renzi tutta tweet e televisione.  

Duro scontro tra Italia e Francia dopo la dichiarazione del ministro dell’Interno Cazeneuve: "I migranti non passano, se ne occupi l’Italia". Come giudica la posizione della Francia?

«E’ una posizione cieca e in grande ritardo su un fenomeno che è epocale e non transitorio».


L’ha sorpresa l’atteggiamento del socialista Hollande?


«Sono rimasta sorpresa per la mancanza di lungimiranza dell’Europa in generale».

Renzi cosa dovrebbe fare adesso?

«Non si può trovare la soluzione facendo un tweet o andando in tv, il fenomeno è molto complesso vanno messe in campo strategie di breve respiro per affrontare l’emergenza e di lungo respiro per affrontare il fenomeno».

Per ora concentriamoci sull’emergenza. Che tipo di interventi servono?


«Organizzare veri campi profughi, chiedere all’Onu che il riconoscimento dei profughi venga fatto nei Paesi di provenienza, se l’Europa non ci viene incontro non firmare accordi che per essere ratificati prevedono l’unanimità, chiedere una deroga al Patto di Stabilità per affrontare questa emergenza. Noi siamo il Paese che fronteggia geograficamente questo fenomeno che diventerà sempre più grave e impressionante perché c’è un problema di squilibrio nell’area del Mediterraneo che abbiamo sempre sottovalutato e di desertificazione di una parte dell’Africa. L’Ue si illude che possa rimanere un problema italiano ma se non lo affrontano in maniera unitaria, coesa e lungimirante sarà un problema che sommergerà anche  l'Europa».

Esiste il piano b?

«Se esiste un piano b Renzi non si limiti a twittarlo. L’Italia da sola questo problema non lo può affrontare, non ha i mezzi. Sbattere i pugni solo a parole non serve a niente, dobbiamo cominciare a far valere la nostra presenza in Europa con i fatti. Se L’Europa diventa solo un vincolo, con zero solidarietà, non ha più senso. Non servono neanche le grida di una certa opposizione. La posizione intransigente di Renzi non ha prodotto alcun risultato, evidentemente è stato intransigente solo a parole».

Cambiamo argomento. Che idea si è fatta della vicenda Mafia Capitale?

«Non sono tra quelle che dicono che bisogna aumentare le pene, bisogna cambiare il sistema dei valori. Se la politica è diventata solo soldi e potere non ci si può stupire di ciò che accade. Faccio notare sommessamente che siamo passati da un grande fenomeno che era il finanziamento illegale ai partiti nella Prima Repubblica alla cascina che finanzia qualche politico di terza categoria».

Era meglio ai tempi della Prima Repubblica?


«Questo lo lascio dire a lei».
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]