La Roma con Pallotta (e Garcia) sogna

16 giugno 2015, Adriano Scianca
La Roma con Pallotta (e Garcia) sogna
Riparte la sfida alla Juve. La Roma non si dà per vinta e nonostante il finale di stagione turbolento che ha un po' messo in ombra la splendida prima parte di stagione, la compagine giallorossa vuole ripartire da un attacco quanto mai esplicito alla leadership bianconera. 

Parola di James Pallotta, che ha anche rinnovato la fiducia a Rudi Garcia: “È al 100% con noi e vorrebbe anche un prolungamento del contratto con l'arrivo del nuovo stadio. Spero resti per molto tempo, noi lo vogliamo, e lui non vede l'ora di ripartire. Non c'è nessuna lotta di potere, qui c'è un lavoro di squadra”. 

Il nemico da battere, come si diceva, resta sempre la squadra di Allegri: “Il gap con la Juventus? Non credo che sia così grande il distacco da loro. E se saremo in forma, se prenderemo in giocatori che stiamo seguendo, la prossima stagione competeremo per lo scudetto”. 

E a proposito di mercato, uno dei giocatori di cui si parla è Nainggolan, colonna del centrocampo giallorosso che piace proprio alla Juventus. “Stiamo facendo tutto il possibile per riscattarlo – spiega Pallotta – anche lui vuole restare. Se è ancora presto per vedere la Roma acquistare un grande attaccante, come ad esempio Higuain o Dzeko? No, affatto. Abbiamo poi un centrocampo tra i migliori d'Europa, e in difesa quest'anno è mancato Castan, ma occorre segnare di più e per questo sarà necessario considerare il discorso centravanti”. 

In attesa di nuovi colpi, comunque, meglio tenersi buoni i capisaldi della squadra. A cominciare da lui, l'inamovibile Totti. “Francesco – dice il presidente – è fondamentale per la Roma, è un giocatore eccezionale, e avrà un ruolo in questa squadra e in questa società fino a quando vorrà. E vorremmo che fosse un ruolo importante. La prossima sarebbe la sua ultima stagione, ma non abbiamo ancora parlato, e qualsiasi decisione sarà presa da entrambe le parti. Per noi sarà sempre un'arma in più fino a quando sarà in campo - conclude -. Poi vorrei aggiungere che invecchiare non è il massimo, ma non sarebbe male se i nostri giovani stessero in forma come lui".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]