Romania-Svizzera, pareggio al Parc au Prince: si deciderà alla 3°giornata

16 giugno 2016 ore 11:25, intelligo
Di Mario Grassi

Pareggio 1-1 al Parco dei Principi di Parigi fra Romania e Svizzera nella seconda giornata del gruppo A. La Svizzera ne rimane avvantaggiata, dopo il successo sull'Albania, strappa un punto in rimonta ed ora la qualificazione è alla portata pur se deve affrontare i padroni di casa. Discorso ancora aperto anche per la Romania, costretta però a battere la nazionale del paese delle aquile. 
I gol: Stancu su rigore, pari di Mehmedi.
La Svizzera parte forte ma non da particolari problemi a Tatarusanu e così sono i romeni a trovare il gol alla prima occasione. Al 18'  Lichtsteiner trattiene per la maglia Chipciu in area e per l'arbitro è rigore: come contro la Francia è Stancu ad andare sul dischetto a segnare l'1-0. Poco dopo, al 27', la Romania sfiora il raddoppio con Sapunaru che, conclude col destro ma scheggia il palo esterno. Dopo la mezz'ora si sveglia la Svizzera: al 32' la punizione a giro col mancino di Rodriguez è bloccata da Tatarusanu mentre al 39' Dzemaili di testa mette sul fondo da ottima posizione.
Romania-Svizzera, pareggio al Parc au Prince: si deciderà alla 3°giornata
Nella ripresa la Svizzera parte in quarta, vista la necessità di rimontare lo 0-1. Dopo aver rischiato l'autogol con Djourou, al 57'gli elvetici pareggiano: sugli sviluppi di un calcio d'angolo da destra, Mehmedi raccoglie la corta respinta di Rat e con un sinistro in diagonale supera Tatarusanu per l'1-1. La squadra in maglia rossa non si accontenta e al 68' sfiora il raddoppio con Embalo che gira di testa sul cross di Lichtsteiner ma è fondamentale il disturbo di Sapunaru sul talento del Basilea per non fargli prendere la porta. Nel finale torna in avanti la Romania grazie anche all'ingresso di Andone, la selezione rossocrociata però tiene e con anche un difensore in più come Lang non corre alcun rischio.
La Romania si rivela una squadra “rognosa”, molto tenace che sta lottando in modo strenuo con tutte le avversarie riuscendo spesso e volentieri a metterle in difficoltà.
La Svizzera invece si dimostra squadra ben organizzata anche se a volte vi è qualche svarione, ma con qualche accorgimento e mantenendo alto il livello ha buone possibilità di approdare agli ottavi.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]