Sesto Fiorentino, ballottaggio "unico" a casa di Renzi: Pd vs Si

16 giugno 2016 ore 23:59, Andrea Barcariol
Che con l'avvento di Matteo Renzi la sinistra sia sempre più spaccata è cosa nota. Oltre alle quotidiane critiche da Sel, il Premier deve fronteggiare l'opposizione di una minoranza interna in casa Pd, che attende con ansia l'esito dei ballottaggi di domenica 19 giugno. Anche per questo, di particolare interesse è quanto accadrà a due passi da casa del Presidente del Consiglio, a Sesto Fiorentino dove lo scontro sarà unico nel suo genere. Da una parte il Pd, dall'altra Si, nel ballottaggio più a sinistra d'Italia. Candidato per il Partito Democratico è Lorenzo Zambini, che al primo turno ha ottenuto il 32,5% dei voti, mentre Sinistra Italiana è guidata da Lorenzo Falchi che ha raggiunto il 27,4% dei consensi. Un risultato choch per Zambini, che i sondaggi davano oltre il 50% e sul quale si era speso il gotha del partito e persino il segretario-premier Matteo Renzi dopo lo smacco delle dimissioni del sindaco, la renziana Biagiotti, sfiduciata dal Consiglio Comunale nel luglio 2015, con tanto di espulsione del partito per i consiglieri eretici che ora appoggiano Falchi.

Sesto Fiorentino, ballottaggio 'unico' a casa di Renzi: Pd vs Si
Al centro della campagna elettorale c'è soprattutto un progetto: quello dell’inceneritore, di fatto già approvato, ma che l’opposizione di sinistra al Pd vuole bloccare ad ogni costo. L’inceneritore, spiega nel confronto organizzato a Lady Radio con Lorenzo Falchi, il candidato di Si, “non si deve fare per mille motivi. Vogliamo utilizzare tutti gli strumenti amministrativi e politici, finché c’è spazio, finché c’è tempo, per bloccare l’impianto. Il ricorso al Tar, sarà il primo atto che farò da sindaco”. Decisa la replica del candidato dem Lorenzo Zambini: “Eri in quella maggioranza, in quel Consiglio. Voi avete inserito nel programma del 2009 il termovalorizzatore come opera strategica nel nostro territorio. Voi lo avete approvato, autorizzato, collocato lì quell’opera. Oggi invece Falchi, contro il se stesso di ieri, cercherà di bloccare l’impianto senza però ci abbia detto come”.







caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]