Filippine, il 'duro' Rodrigo Duterte ha vinto: "Sparare per uccidere" a chi resiste ad arresto

16 maggio 2016 ore 10:40, intelligo
Altro duro colpo per la misericordia più volta proposta da Papa Francesco, anche con un giubileo speciale.  nelle cattolicissime Filippine ha vinto il 'duro' Rodrigo Duterte, che non solo è per la pena di morte ma ha anche annunciato che ordinerà alla polizia di "sparare per uccidere" i sospettati che faranno resistenza all'arresto. 
Ha già in programma poi di chiedere al Congresso di ripristinare le esecuzioni capitali abolite nel 2006. Duterte, ex sindaco di Davao e vincitore delle elezioni del 9 maggio (ma non ancora ufficialmente proclamato presidente), durante la sua campagna ha promesso di sradicare la criminalità dal Paese nel giro di sei mesi. Duterte ha anche detto di preferire l'impiccagione come metodo per le esecuzioni, ritenendola meno crudele della fucilazione e della sedia elettrica. Nella sua prima conferenza stampa dall'elezione, ha inoltre chiesto ai miliziani islamisti di Abu Sayyaf che operano nel sud delle Filippine di liberare gli ostaggi che si trovano nelle loro mani e che hanno
Filippine, il 'duro' Rodrigo Duterte ha vinto: 'Sparare per uccidere' a chi resiste ad arresto
minacciato di decapitare: "Vi chiedo di fermarvi -ha detto il neo presidente- state distruggendo l'immagine del Paese, non solo l'immagine, ma anche l'economia".
Nei giorni scorsi i miliziani di Abu Sayyaf,come riporta l'Adnkronos, hanno minacciato di uccidere il canadese John Hall, il norvegese Kjartan Sekkingstand e il filippino Marites Flor se i riscatti chiesti per la loro liberazione non verranno pagati. I miliziani hanno già decapitato un quarto ostaggio, il canadese John Ridsdel, rapito insieme agli altri il 21 settembre scorso sull'isola di Samal, a mezz'ora di traghetto da Davao. Secondo un conteggio non ufficiale dei voti, il 71enne Duterte, definito anche il 'Trump dell'Asia' per i toni accesi della sua campagna, ha ottenuto quasi il 39% dei consensi. Tutti i suoi rivali per la presidenza gli hanno già concesso la vittoria. La sua proclamazione ufficiale avverrà nei prossimi giorni da parte del Congresso. Il giuramento è in programma per il 30 giugno.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]