Testimoni di Geova ricordano Prince con cerimonia-funerale. E spunta figlio detenuto

16 maggio 2016 ore 19:22, Adriano Scianca
Era diventato Testimone di Geova grazie ad un amico, abbracciando la nuova fede e dedicandosi pure all'attività di proselitismo porta a porta. 
E' un'altra delle tante curiosità che stanno emergendo intorno alla figura di Prince, il cantante trovato morto il 21 aprile scorso per cause non ancora chiarite.
E i Testimoni di Geova lo hanno voluto ricordare in una cerimonia privata nel tempio a Minnetonka alla periferia di Minneapolis. 
Alla cerimonia, durata circa 45 minuti, hanno partecipato un centinaio di persone  tra cui anche Sheila E. la percussionista la cui carriera è decollata proprio grazie a Prince, e Larry Graham, l'ex bassista di Sly & Family Stone che introdusse Prince alla fede dei Testimoni di Geova. Il rito si è aperto con l'ode He will call, seguito da un momento di preghiera e dall'intervento di Graham. 
La serata si è conclusa con l'ode "See Yourself When All Is New" e con una preghiera finale. 
Per impedire l’accesso ai curiosi, la polizia di Minneapolis è dovuta intervenire, transennando le vie adiacenti alla chiesa Kingdom Hall. Sul retro del programma della cerimonia privata che si è tenuta a Minnetonka è stata inserita una citazione da una canzone di Prince, "Beautiful, Loved and Blessed": "If I were to ever write down my life story, I could truly say with all the fame and glory, I was just a piece of clay in need of the potter’s hand", ovvero "Se dovessi scrivere la mia storia, potrei davvero dire che nonostante la fama e il successo sono stato solo un pezzo di creta nelle mani di un vasaio". 
La sorella di Prince Tyka Nelson ha intanto annunciato tramite Facebook che lei e gli altri famigliari hanno intenzione di celebrare l’artista attraverso un evento che sarà aperto al pubblico e si dovrebbe tenere il prossimo agosto. 

Testimoni di Geova ricordano Prince con cerimonia-funerale. E spunta figlio detenuto
Intanto il numero dei presunti eredi continua a crescere dopo che, ben 700 persone, hanno rivendicato con tanto di foto, legami di parentela con il cantante.
Adesso è spuntato anche un detenuto di 39 anni che ha detto di essere figlio di Prince. La madre infatti avrebbe avuto un rapporto non protetto con lui e da quel rapporto sarebbe nato questo figlio segreto che soltanto ora esce allo scoperto. L'uomo chiede di essere sottoposto al test del Dna per poter dimostrare di essere figlio dell'artista e ovviamente avere diritto all'eredità.  
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]