Motomercato GP, Viñales-Rossi in Yamaha e Lorenzo-Dovizioso in Ducati

16 maggio 2016 ore 16:50, intelligo

di Marina Simeone

Un Motomercato in fermento che promette un Motomondiale competitivo. Sono di questa mattina le ultime notizie bomba, che ufficializzano voci di corridoio. Daniel Pedrosa rimarrà ufficialmente in sella ad Honda nel beinnio 2017 – 2018, confermando un legame che lo lega al team dal 2001. Nel comunicato ufficiale del team Honda è stato espresso tutto il rispetto per l’atleta: “Honda racing Corporation è lieta di annunciare il rinnovo del contratto con Daniel Pedrosa per altri due anni”. L’annuncio è stato fatto a pochi giorni dal MotoGP, nel quale il pilota trentenne correrà la sua 250esima gara al Motomondiale. Un fuoriclasse sulla moto con 46 gare disputate in 125 per 17 podi e 8 vittorie, prima di passare alla categoria 250 e far subito suoi il campionato 2004 e 2005. Entusiasmo anche per il ilota che ha dichiarato: “Sono molte felice di annunciare il rinnovo del mio contratto con il Repsol Honda Team. Sono molto

Motomercato GP, Viñales-Rossi in Yamaha e Lorenzo-Dovizioso in Ducati
grato alla Honda per la fiducia mostrata, volendo riconfermarmi per altri due anni. Penso sia la cosa migliore per me continuare con un’azienda a cui sono legato dalla mia prima gara. Sono contento che la trattativa sia stata rapida e ora posso concentrarmi solamente sulle gare» La risposta del vice presidente di HRC Shuhei Nakamoto non si discosta dal tono partecipativo del pilota: «Lavoriamo insieme da molti anni, ma vediamo Dani sempre con le stesse passione e dedizione. La sua esperienza è molto importante per aiutare i nostri tecnici nello sviluppo della moto e faremo del nostro meglio per aiutarlo a dimostrare tutto il suo talento».

Accanto a Valentino Rossi in Yamaha si parla ancora spagnolo ed è la volta di Viñales, che ha raggiunto l’accordo con la casa ed ora bisogna solo onorare le procedure di ufficializzazione, che prevedono anche l'allineamento delle aree comunicazione dei Team coinvolti. Addio a Lorenzio quindi, così si chiude, con la vittoria di Rossi, una brutta stagione sportiva, apertasi nel 2015.

Sul fronte Ducati invece Andrea Dovizioso compagno di un timoroso Jorge Lorenzo per il prossimo biennio. Il pilota friuliano, vincendo lo spareggio con Andrea Iannone, i cui errori in questo inizio di stagione hanno cambiato a suo sfavore un destino che pareva definito. Alla base della scelta ci sarebbe il no di Andrea Iannone alla proposta contrattuale della Ducati da 1,5 milioni a stagione. Iannone, infatti, è vicinissimo al passaggio in Suzuki dove prenderà il posto di Maverick Vinales. La fedeltà alla moto italiana sembra abbia portato Dovizioso addirittura a decurtarsi lo stipendio del 50% dell’ingaggio.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]