Kasia Smutniak miglior attrice con Limbo, dopo il post su Taricone conquista anche Roma

16 novembre 2015 ore 9:39, Andrea De Angelis
Kasia Smutniak miglior attrice con Limbo, dopo il post su Taricone conquista anche Roma
Va a Kasia Smutniak il Premio del Romafictionfest per 'Miglior attrice
in una nuova Tv Series/Limited Series/Tv Movies' per il film italiano 'Limbo' diretto da Lucio Pellegrini, scritto da Laura Paolucci e Francesco Piccolo, e prodotto da Fandango per Rai Fiction.
Un successo che arriva un anno dopo quello di Taormina, dove si aggiudicò il premio come miglior attrice ai Nastri d'argento. Allora (era la fine di giugno 2014) si presentò con uno splendido pancione, oggi è mamma per la seconda volta da poco più di un anno. Il piccolo infatti, nato dalla relazione con il produttore Domenico Procacci iniziata nel 2011, è nato nell'agosto dello scorso anno. 

La trentaseienne attrice e modella polacca continua dunque a maturare successi in Italia, dove lavora e vive ormai da diverso tempo. A soli 17 anni partecipò infatti in Polonia ad un importante concorso di bellezza, nel quale arrivò seconda. Iniziò allora a lavorare come modella, ricevendo ingaggi da parte degli stilisti più prestigiosi in varie parti del mondo: Giappone, Stati Uniti, Inghilterra e Italia, dove si trasferì nel 1998.
Il mondo del gossip la ricorda anche per la relazione che ebbe con Pietro Taricone, concorrente del Grande Fratello e attore scomparso tragicamente nel giugno del 2010. 
Proprio la passione per il volo era una di quelle in comune tra i due. Figlia di un generale dell'aeronautica militare polacca, cresce a contatto con il mondo dell'aviazione, ereditando dal padre la passione per il volo, tanto che a 16 anni consegue il brevetto di pilota di alianti. 

Kasia Smutniak miglior attrice con Limbo, dopo il post su Taricone conquista anche Roma
Proprio il padre Zenon
, nell'aprile dello scorso anno, è voluto tornare sulla morte dell'ex genero dicendo che non è stato fatto abbastanza per scoprirne la verità. "Non ho mai visto tanta superficialità dopo un simile incidente - accusa - Certo quando uno si lancia con il paracadute mette in conto una percentuale di rischio, ma Pietro non era alle prime armi con quello sport. Il suo incidente deve essere analizzato nel dettaglio, almeno per evitare nel futuro disgrazie come la sua". Poi, quando ancora la figlia era al quinto mese di gravidanza, benediva già così la nuova unione con Procacci: "Sono felice all'idea di diventare di nuovo nonno - ammette il papà dell'attrice - Ma quei giorni tristi mi accompagneranno per sempre. Domenico era un grande amico di Pietro e Kasia, con lui sono entrato subito in confidenza. Lui è un uomo serio, responsabile e molto tenero con mia nipote Sophie". 

Ci piace pensare, dunque, che anche Taricone stia festeggiando da lassù per il nuovo successo dell'amata Kasia. La quale, lo scorso 4 febbraio, giorno in cui Pietro avrebbe compiuto 40 anni, lo ha ricordato con un post che ha fatto commuovere più di un lettore spopolando letteralmente sul web. “Chiunque lo abbia conosciuto ha capito che era una persona speciale, era veramente unico. Lui era sempre molto riservato, sensibile e molto schietto. Io sono stata la più fortunata perché l’ho avuto per otto anni tutto per me”. E poi, ricordandone la morte, scriveva ancora: "Io so che in quel momento lui era felice… Prima di saltare mi ha mandato un bacio, facendo la faccia buffa, hanno riso tutti. Poi si è lanciato. Non si è reso conto di niente, è morto col sorriso in faccia. Io ero accanto a lui. Se potessi scegliere un modo di morire, vorrei anch’io morire così: nel momento più felice della vita”. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]