Meningite C, un flagello in Toscana: primo caso a Livorno, colpita 20enne

16 novembre 2016 ore 9:56, Micaela Del Monte
Ennesimo caso di Meningite in Toscana. Quello della studentessa ventenne, residente in Val di Cecina, ricoverata all'ospedale livornese, sarebbe il primo caso di sepsi meningococcica C registrato nella provincia di Livorno da quando, da inizio 2015, in Toscana c'è stato un ripetersi della malattia di tipo C che ha portato alla campagna straordinaria di vaccinazione voluta dalla Regione. E' quanto si conferma da fonti Asl. L'altra provincia finora non colpita è Siena.

Meningite C, un flagello in Toscana: primo caso a Livorno, colpita 20enne
A novembre, con quello di Livorno, sono due i casi di meningite di tipo C registrati in Toscana: il 10 a Pisa è stata ricoverata una bambina di 9 anni di Cascina, tra l'altro vaccinata. In precedenza, a ottobre, era stato colpito uno studente pratese, ventenne, anche lui vaccinato, dimesso il 4 novembre. Il 15 settembre era stato invece ricoverato al Meyer di Firenze un bimbo di 3 anni di Fucecchio: anche il piccolo era stato sottoposto a vaccino. Da quanto appreso la ventenne ricoverata a Livorno non sarebbe stata vaccinata. Da inizio 2015 in Toscana sono stati oltre 50 i casi di meningite C. Una lista infinita di casi che si vanno a sommare a quelli dello scorso anno. 

Le notizie acquisite indicano che la ragazza ha frequentato fino al 12 novembre scorso la classe IV A  dell’Istituto Isis Marco Polo di Cecina, via Montesanto 1.
Non frequenta palestre o altre comunità. Per la profilassi antibiotica, gli interessati  possono rivolgersi al Servizio di Igiene Pubblica, via Savonarola 82, Cecina (dottor Vito Conti, tel. 0586 614450). Si ricorda che la  profilassi dovrà essere eseguita anche se è già stata effettuata la vaccinazione antimeningococcica.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]