Canone Rai 2017, riduzione e 10 mini rate mensili in bolletta

16 novembre 2016 ore 11:46, Luca Lippi
Una pioggia di emendamenti sul canone Rai sta investendo il capitolo della legge di Bilancio che riguarda una delle tasse più odiate e evase dagli italiani.
Di pochi giorni fa la proposta di Lega e Forza Italia di portarlo a 50 euro l’anno (praticamente dimezzato). 
A questa si aggiungono tutte le proposte di modifica del balzello che in sintesi prevedono la riduzione, per il prossimo anno, dell’importo del canone Rai da 100 a 90 euro ma le proposte presentate dai vari gruppi vanno dalla riduzione a 50 euro alla proposta di cancellazione della riduzione mantenendo l’importo del canone a 100 euro. 
Sono, inoltre, molte anche le proposte che puntano ad utilizzare parte del canone Rai per finanziare radio e Tv locali dal 2017.
In sostanza, il fatto è che gli italiani non hanno ancora finito di pagare il canone per l’anno in corso che già ci si occupa del canone Rai per il 2017.
Dunque cosa accadrà nel 2017?
Da indiscrezioni sembra che la Legge di bilancio prevede una riduzione dell’importo che dovrebbe passare da 100 a 90 euro, differenza che in concreto ‘non fa’ la differenza, ma è comunque un segnale di volontà concreta per aplicare una riduzione delle tasse (è pur sempre un 10% in meno!).
Storia diversa la cancellazione del canone o il dimezzamento, che nei fatti si eliminano da soli anche dalla semplice corsa verso un podio virtuale per essere presi in considerazione. 
Dagli ultimi anni si è rilevato che una vastissima platea di utenti ha evaso la tassa, lo rileva l’Istat che ha messo in evidenza che negli ultimi 25 anni sono sempre di più le famiglie che non hanno pagato l’abbonamento Rai.
In sintesi, nella ricerca effettuata dall’Istat è risultato che nel 1990 gli abbonati erano 144 mila e corrispondevano a oltre l’84% delle famiglie. Nel 2005 la percentuale era scesa al 73% anche se gli abbonamenti erano saliti a oltre 153 mila.
La probabilità è che nel 2017 il canone rai sia addebitato in bolletta, così come pratica introdotta da quest’anno, con dieci rate mensili di 10 euro ciascuna, e si partirà a pagarlo da gennaio 2017 e non dal mese di luglio come è accaduto per l’anno in corso.

Canone Rai 2017, riduzione e 10 mini rate mensili in bolletta

Riguardo i dati di incasso del canone Rai per l’anno in corso, pochi giorni fa il direttore generale della Rai, Antonio Campo Dall’Orto  ha parlato di stime “incoraggianti”.
Dal politecnico di Milano il direttore generale ha detto: "I dati di quanto raccolto in bolletta ci arriveranno tra qualche settimana, essendo stati i pagamenti suddivisi in più bollette. Al momento non abbiamo tutti i dati. Tuttavia i messaggi che arrivano dai vari ministeri sono rassicuranti. Oggi avrò una riunione proprio su questo tema non abbiamo ancora il consuntivo dell'anno al momento, ma sembra che l'operazione sia andata a buon fine”.
Prosegue Campo Dall’Orto riferendosi all’extragettito: “Dalle prime stime, fatte sei mesi fa avevamo misurato 176 milioni di euro. L'interlocuzione con le istituzioni ci sta dicendo che rispetto alle nostre stime le cose stanno andando bene. Quindi io deduco siano quelli i soldi che avremo in più. Tra due o tre settimane avremo i dati precisi”.
Nelle previsioni iniziali della Rai l’incasso finale avrebbe dovuto attestarsi attorno agli 1,861 miliardi di euro, quindi il miliardo e 700 milioni circa incassato in media negli anni scorsi più un extra gettito, che ammonta alla metà del totale delle maggiori entrate, che nelle previsioni più caute sarebbe superiore ai 300 milioni di euro, nonostante il canone sia sceso da quest’anno a 100 euro dai precedenti 113,50 euro.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]