Nero, cristiano, anti-islam: chi è Ben Carson nella squadra di Trump alla Casa Bianca

16 novembre 2016 ore 13:49, intelligo
E' protestante Benjamin “Ben” Carson, è di colore e del partito repubblicano da tempo. 
Anche lui farà parte della compagine di governo Usa guidata dal neo eletto Donal Trump
Un medico, un creazionista, uno che è convinto che se ai cittadini tedeschi non fossero state tolte le armi la strage degli ebrei si sarebbe potuta evitare.
Ma prima di tutto è medico. 
È stato direttore di Neurochirurgia Pediatrica al Johns Hopkins Hospital, dal 1º luglio 1977 al 1º luglio 2013. Ha ricevuto nel 2008 dal Presidente George W. Bush la medaglia presidenziale della libertà, una delle maggiori onorificenze civili negli Stati Uniti. 
Annunciò che avrebbe tentato di ottenere la nomination del Partito Repubblicano per le elezioni presidenziali del 2016, ma si ritirò dalla campagna elettorale durante le votazioni.

Nel 1987, Ben entrò nella storia della medicina con un intervento chirurgico per separare una coppia di gemelli siamesi. I gemelli Binder, Benjamin e Patrick, sono nati uniti nella parte posteriore della testa. 
Le operazioni di gemelli separati uniti in questo modo aveva sempre fallito, causando la morte di uno o di entrambi i bambini. La nascita di gemelli siamesi si verifica una volta ogni 70.000-100.000 nascite e il caso di gemelli uniti per la testa si verifica solo una volta ogni 2-2 milioni e mezzo di nascite.
La loro mamma, Theresa Binder, dalla Germania aveva cercato dappertutto un medico disposto a eseguire l'intervento. Tutti le avevano detto che non era possibile, che si doveva necessariamente sacrificare uno dei due piccoli. Ben accettò di intraprendere l'operazione, sapendo che sarebbe stata molto rischiosa.
Il Dottor Mark Rogers, direttore della terapia intensiva pediatrica alla Hopkins, coordinò l'imponente impresa. Riunirono sette anestesisti pediatrici, cinque neurochirurghi, due cardiochirurghi, cinque chirurghi plastici e dozzine di infermiere e tecnici -in tutto erano in una settantina di persone. Ci misero cinque mesi per programmare e preparare accuratamente l'intervento. 
L'operazione sui gemellini di sette mesi iniziò sabato 7 settembre 1987 alle ore sette e un quarto del mattino e durò 22 ore. Giunti all'intervento Ben avrebbe separato i gemelli e Donlin Long avrebbe operato su un bambino e Ben sull'altro. Dopo la separazione i gemelli dovettero affrontare un ostacolo potenzialmente mortale.
Fu un intervento storico che segnò la storia della medicina.

Ben ha scritto tre bestseller: Mani miracolose, Think big e The big Picture. 
Il primo libro è un'autobiografia, mentre negli altri due espone la sua filosofia di vita. I suoi libri hanno avuto un estremo successo in America e sono stati tradotti in molte lingue.
Nel 2002 gli è stato diagnosticato un cancro alla prostata. 
Dopo questo avvenimento ha deciso di fare dei cambiamenti nella sua vita cercando di trascorrere più tempo con la moglie e i figli, nonostante operi più di trecento bambini in un anno.
Nel 2009 è uscito il film Gifted Hands - Il dono dedicato alla sua vita, nel quale Ben è interpretato dal Premio Oscar Cuba Gooding Jr..
Oltre alla pratica medica, Ben dedica molto tempo ai giovani tenendo discorsi pubblici motivazionali. La sua filosofia di vita verte sull'impegno, sulla determinazione, sull'aspirazione di realizzare i propri desideri con tutte le proprie forze e sulla fede in Dio. Ben Carson fa parte della Chiesa cristiana avventista del settimo giorno.

Nonostante la sua straordinaria carriera da chirurgo, la sua candidatura è stata ritenuta alla vigilia marginale in quanto privo di qualsiasi esperienza pubblica, venendo considerato come più una alternativa di immagine da parte repubblicana a Barack Obama in quanto primo e unico afroamericano a correre ad una elezione presidenziale repubblicana, secondo in assoluto solo allo stesso Obama.
Tuttavia, in una elezione caratterizzata dall'estrema imprevedibilità, Carson ottiene nei sondaggi nazionali subito un inaspettato terzo posto col 9.5% subito dietro al candidato dell'apparato, il conservatore moderaro Jeb Bush (13%) e il governatore del Winsconsin, il conservatore radicale Scott Walker (12%) superando persino il rampante senatore del Kentucky Rand Paul quarto col 8.5% dato tra i favoriti.
L'enorme successo è dato dalle posizioni ultraconservatori e anti-establishment del chirurgo afroamericano in tema di immigrazione e temi sensibili che avevano galvanizzato un elettorato repubblicano, deluso e arrabbiato.

Il Dr Carson ha infatti posizioni di fervente pro-life contrario all'aborto anche nei casi di incesto, stupro o pericolo di vita della madre, contrario a qualsiasi limitazione in tema di cambiamenti climatici asserendo che non è "scientificamente" provato che siano causati dall'attività umana.
E' un capitalista contrario all'innalzamento del salario minimo e favorevole alle politiche di azzeramento del debito e all'aumento dell'età pensionabile nonostante voglia una legge per differenziare le banche commerciali da quelle di affari e sia contrario al Trattato transpacifico sul commercio e gli investimenti (TPP) con la Cina chiedendone una revisione.
E' favorevole all'istruzione privata rispetto a quella pubblica, è contrario a qualsiasi limitazione del controllo di armi, è a favore di una politica estera muscolare contro la Russia in Ucraina e contro il Califfato in Iraq che minaccia la sostenibilità energetica Usa mentre è aperto sullo Stato di Palestina.

Molte le sue posizioni controverse e discutibili.
Ha asserito ad esempio che lo Stato americano odierno ha affinità con la Germania nazista perché si "ha paura anche ad esprimersi" inserendosi con questa provocazione nella critica al "politically correct".
Ha definito la riforma sanitaria Obamacare peggiore della schiavitù perché asservisce il personale medico al governo, è favorevole ad una rigida regolamentazione dell'immigrazione appoggiando l'idea di sigillare il confine fino ad usare i droni per bombare le grotte dove si nascondono gli irregolari provenienti dal Messico non potendo escludere che la migrazioni possano favorire la proliferazione dell'ISIS.
Considera l'Islam radicale in contrasto con i principi costituzionali americani ammettendo che potrebbe essere un problema avere un presidente con questa fede. 
Vuole una flat tax piatta per le fasce di reddito medio-alto per eliminare decontribuzioni e sgravi ed infine ha criticato duramente establishment repubblicano giudicato troppo incline al compromesso con Obama, promuovendo idee idee più radicali e conservatrici vicine ai Tea Party.

Carson ha tuttavia ricevuto numerose onorificenze e riconoscimenti nel corso degli anni, di cui oltre 61 dottorati honoris causa. Era inoltre un membro della American Academy of Achievement, la Horatio Alger Association, la Alpha Omega Alpha Honor Medical Society, la Yale Corporation, della Yale University, e molte altre prestigiose organizzazioni. È membro del Consiglio di Amministrazione di Kellogg Company, Costco Wholesale Corporation, e America's Promise. È stato anche il presidente e cofondatore del "Fondo studi Carson", che riconosce borse di studio a giovani di ogni estrazione che si siano distinti per eccezionali risultati accademici e per doti umanitarie. 
Nero, cristiano, anti-islam: chi è Ben Carson nella squadra di Trump alla Casa Bianca


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]