Gossip, Bosco Cobos Vs Clemente Russo dopo il GF VIP: "Omofobia e bullismo"

16 novembre 2016 ore 16:50, Marta Moriconi
Omofobia e bullismo al Grande Fratello Vip? Sembra esserne convinto Bosco Cobas, che archiviato il gossip su Andrea Damante e Asia Nuccetelli, o le litigate tra Valeria Marini ed Elenoire Casalegno, rilegge quanto avvenuto nel reality partendo dalle offese.
Clemente Russo, il pugile campano che non ha partecipato alla puntata, in quanto squalificato a per una frase su Simona Ventura, è per Cobos in odore di peccato anche per “omofobia”. Sembrava superata la questione ma evidentemente ci deve aver rimpensato. 
"Mi fa pena, ha un problema culturale e dovrebbe allenare la sua mente per coltivare l’intelligenza invece di pensare solo ai muscoli”: ha detto commentando proprio quanto accaduto nella Casa. 
Il pugile aveva appellato il concorrente gay Bosco Cobos con il termine “friariello”, per i social un termine dispregiativo, per indicarne l'omosessualità. Evidentemente per Bosco non sono bastate le scuse del pugile che, dopo la diretta in cui Ilary Blasi e Alfonso Signorini, aveva chiarito con lui. 
Ma l'amaro in bocca rimane ed esce tutto nell'intervista rilasciata appena fuori dalla casa. A chi gli chiede di Clemente Russo Bosco condanna il pugile per essersi approfittato del suo italiano mal parlato e di aver diffuso tra gli altri quel termine “friariello”, quasi a prenderlo in giro. Addirittura avrebbe parlato secondo i media di gossip, ma il condizionale è d'obbligo, di istigazione non solo all’omofobia, ma anche al bullismo. Chissà se Clemente deciderà di parlare, ma è difficile che lo faccia. Avrebbe scelto il silenzio dopo aver dato della poco di buono alla Ventura e non solo.
Resta il fatto che per Bosco le parole del pugile marcianisano sono imperdonabili.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]