Liguria, sportello anti gender "come baluardo". Pd: "Ritorno al medioevo"

16 novembre 2016 ore 21:12, Andrea Barcariol
Sportelli dedicati alle famiglie per segnalazioni o richieste di spiegazioni riguardanti, tra l’altro, l'eventuale promozione di teorie gender nelle scuole. E' quanto ha stabilito la maggioranza di centrodestra del Consiglio regionale della Liguria approvando la mozione proposta dal capogruppo di Fratelli d’Italia Matteo Rosso: «Un baluardo - ha spiegato - contro le eventuali minacce al corretto sviluppo della personalità dei figli» e contro «proselitismi di teorie gender, da parte di soggetti preposti alla formazione dei ragazzi». Una scelta che scatenato le critiche dell'opposizione: «Torniamo nel medioevo, l’idea di fare uno sportello per le famiglie che metta insieme temi come bullismo, violenza e teorie gender è gravissimo - ha sottolineato la capogruppo del Pd Raffaella Paita - Il ministero ha già precisato che non esistono insegnamenti simili nelle scuole. Questa maggioranza, però, preferisce inseguire fantasmi e fanatismi. La sessualità di una persona è un fatto privato e ci sono leggi che garantiscono diritti e parità».

Liguria, sportello anti gender 'come baluardo'. Pd: 'Ritorno al medioevo'
Opposte le reazioni al di fuori della politica, da una parte i Comitati Arcigay della Liguria che esprimono il loro «massimo disappunto per un atto che intende armare una lotta contro un fenomeno fantasma, cioè qualcosa che non esiste», dall'altra i Comitati “Difendiamo i nostri figli” che salutano con piacere ed interesse l’approvazione, da parte del Consiglio regionale della Liguria di questa mozione. «Da tempo i nostri comitati stanno denunciando - si legge in una nota - da un lato, la fragilità di molte famiglie, spesso sopraffatte dalla difficoltà di conciliare lavoro, complessità della società e compiti educativi; dall’altro, la diffusione nelle scuole di progetti educativi che, travalicando le competenze dell’istituzione scolastica, dimenticano di coinvolgere i genitori e rispettarne i diritti su quegli stessi temi oggi tanto dibattuti».

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]