Sinodo, gli emendamenti e le integrazioni

16 ottobre 2014 ore 14:15, intelligo
Sinodo, gli emendamenti e le integrazioni
In Aula Sinodale oggi è il giorno degli emendamenti e dei
 relatori dei dieci "circoli minori" in cui sono stati divisi i padri. Presenteranno emendamenti e/o integrazioni sul testo della Relatio post disceptationem letta lunedì dal cardinale Peter Erdo e sarà un ulteriore momento di confronto. Anche alla luce di questi interventi verrà fuori il documento finale, che avverte Padre Lombardi, verrà messo ai voti sabato pomeriggio. Qualche indiscrezione sarebbe uscita dal briefing sinodale quotidiano di ieri. Per esempio si parla dell'arcivescovo Fisichella. Lui spingerebbe affinché i processi di riconoscimento della nullità del matrimonio avvengano gratis (ma pare senza successo). E anche sulle "unioni gay" si sarebbe esposto. Come riporta un articolo su Avvenire, nel suo circolo è stato suggerito da una parte che «la questione dell’omosessualità andrebbe affrontata in riferimento alla famiglia, dove in famiglie ci sono figli e figlie omosessuali bisogna manifestare accoglienza e accompagnamento». E dall’altra che «i figli delle coppie omosessuali che vogliono ricevere i sacramenti devono trovare nella Chiesa un contesto di accoglienza, senza discriminazioni, anzi con attenzione ulteriore». Se il cardinal Erdo, relatore generale che ha parlato alla Radiovaticana, la Relazione finale non deve lasciare "alcun equivoco nei singoli capitoli. E questo anche perché i fedeli hanno bisogno di una voce chiara, di un incoraggiamento, di un insegnamento: una voce chiara di orientamento anche per poter parlarne dopo nelle loro diocesi, nelle chiese particolari. Quindi, speriamo che il testo finale sia un testo chiaro e soddisfacente per tutti».
Ma più che soddisfacente per tutti, cristianamente parlando e non politicamente ragionando, dovrebbe seguire la Verità di Cristo.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]