Divano fa rima con longevità: lo studio che ribalta le certezze anti-sedentarietà

16 ottobre 2015, Marta Moriconi
Divano fa rima con longevità: lo studio che ribalta le certezze anti-sedentarietà
Per non passare il proprio tempo seduti per ore in poltrona, sul divano o davanti a uno schermo, c'era un motivo in più: faceva male. Così ci era stato detto dai medici. E il fine non era l'aspetto fisico o la tonicità dei muscoli, ma la salute. La prova era nella ricerca della Deakin University Centre for Physical Activity and Nutrition Research (C-PAN) in Australia che a chi praticava uno stile di vita sedentario annunciava di dover soffrire con maggiori probabilità di attacchi d'ansia. E si sa che lo stress fa male al cuore e al corpo che nel tempo presenta i conti. 

Dimenticate tutto. E' tutto il contrario: stare seduti a lungo non c'entra nulla con la lunghezza della vita. Attenti però, non rinunciate alla attività fisica e a fare esercizio quando non state sul divano!

La novità scientifica proviene dalla Gran Bretagna che ha fatto un'indagine dove è stato rilevato che su circa 5.000 (3.720 uomini e 1.412 donne) individui seguiti per 16 anni non è collegabile lo stato di sedentarietà all'aumento dei rischi di morire prima del dovuto. 
Stare seduti al lavoro o a casa dunque, non pesa sulla longevità e per approfondire gli aspetti della ricerca potete consultare l'"International Journal of Epidemiology" che ribalta le teorie correnti sull'argomento. 

Però attenti. L'University College di Londra ha dato una linea guida: "Meno mortalità incoraggiando le persone ad essere attive fisicamente". Quindi sedetevi, ma alzatevi anche. Il corpo ringrazia. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]