Il pene trapiantato funziona: padre a meno di un anno dall'operazione

16 ottobre 2016 ore 23:50, Adriano Scianca
Un evento che sembra avere del miracoloso e che invece è solo frutto degli enormi progressi della scienza medica: l'uomo che ha subito il primo trapianto di pene al mondo è diventato padre a meno di un anno dall'intervento. L'intervento, il primo di questo tipo, è avvenuto a dicembre 2015 in Sudafrica. L'urologo che ha eseguito l'intervento, il sudafricano Andrè Van Der Merwe, era presente al convegno della Società italiana di urologia (Siu), in corso a Venezia, e ha illustrato i dettagli del caso. 

Il pene trapiantato funziona: padre a meno di un anno dall'operazione
Il 21enne che ha subito l'intervento era stato vittima di un'infezione tale da rendere necessario il trapianto di pene. In tre mesi, l'uomo ha recuperato piena funzionalità urologica e sessuale. Dopo di tale operazione, sono stati eseguiti altri tre trapianti simili nel mondo su altri pazienti giovani che stanno rispondendo molto bene, aprendo così una nuova strada per chi ha subito traumi agli organi genitali. Il paziente non ha ancora recuperato la sensibilità al 100%, proprio perché i nervi sensoriali sono estremamente sottili e si deteriorano molto velocemente. Gli esperti calcolano, tuttavia, che nell'arco di un paio di anni torni ad avere una sensibilità normale.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]