Caso Gerini, Claudia via da twitter. In Italia non si può essere anti-taxi

16 settembre 2015, Marta Moriconi
Caso Gerini, Claudia via da twitter. In Italia non si può essere anti-taxi
Prima la Gerini anti-tassisti, poi la folla indignata all'aeroporto di Fiumicino, con numerosi passeggeri che sono sbarcati allo scalo romano attendendo anche 40 minuti prima di poter salire sul taxi.

Il tutto in un orario in cui organizzarsi è difficile: alle 23:30 quando in quell'orario "non ci sono mezzi per il centro" denuncia un cittadino infuriato.

Insomma, Claudia Gerini non è l'unica a far scoppiare la bufera sul suo profilo Twitter. 

"Oggi in arrivo alla stazione Termini di Roma non ci sono taxi! - aveva scritto - Un'ora di attesa e niente! Che schifo i taxi a Roma! Se chiami non hanno mai auto!". 

Parole che i tassisti non hanno gradito e che l'attrice ha tentato di minimizzare: "Mi scuso con tutti i tassisti di Roma che si sono offesi per il mio sfogo troppo impulsivo e collerico, ma lamentavo un disservizio grave".

Poi la decisione drastica: "Ho capito di non essere capace ad usare Twitter #salutibaci a tutte le persone che mi stimano e mi vogliono bene. È' stata cmq una bella esperienza".

Rimangono invece social i tassisti che si sono difesi così: "Troppi passeggeri tutti insieme e questo perché il maltempo ha creato disagi allo scalo con ritardi nei voli e aerei dirottati in altri aeroporti - dice un tassista della coop 3570 - assorbire tutta quella gente non era facile".
   
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]