Ungheria in emergenza mentre Alfano annuncia: "Via 40.000 migranti"

16 settembre 2015, Marta Moriconi
Ungheria in emergenza mentre Alfano annuncia: 'Via 40.000 migranti'
La crisi dei migranti prende diverse pieghe. Mentre l'Ungheria ha dichiarato lo stato di emergenza in due contee a sud del Paese che confinano con la Serbia il che significa che da oggi si danno poteri speciali alla polizia con la possibilità di usare l'esercito nelle operazioni di sorveglianza delle frontiere, 40000 migranti lasceranno l'Italia nei prossimi mesi, secondo un accordo con l'Ue deciso a Bruxelles ieri. 

Va a segno il ministro dell'Interno Angelino Alfano: "Abbiamo definito il fatto che dall’Italia andranno via 24.000 migranti, questo è stato accettato, approvato, deliberato", ha detto il responsabile del Viminale durante un'intervista radiofonica a Rtl 102,5. 

E ha poi aggiunto: "Contiamo che altri 15.000 da questa seconda tranche potranno andar via dall’Italia, quindi arriveremo a 40.000 migranti che lasceranno il nostro Paese, questa seconda misura non è stata deliberata ieri ma sarà deliberata nel prossimo Consiglio, già ieri però c’è stato il consenso". 

Quella che è una crisi epocale, che sta esponendo i Paesi a polemiche e al rischio di una cattiva gestione datat dalla mancanza di strategia, sta prendendo strade inaspettate. 

Per ora si vedono solo passi, e molti in direzione diversa. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]