Allarme osteoporosi: il 20% degli over 50 si frattura almeno una volta

16 settembre 2015, intelligo
Per la sua rilevanza sociale e clinica, l'osteoporosi sarà al centro dello Skeletal Endocrinology Meeting che si svolgerà dal 17 al 18 settembre all'Università di Brescia.

Allarme osteoporosi: il 20% degli over 50 si frattura almeno una volta
Un maschio su cinque, dopo aver superato il mezzo secolo di vita, avrà prima o poi una frattura. E quelle degli uomini sono circa il 30% del totale, con particolare interessamento di femore (nel 30% dei casi), rachide (42%) e polso (20%). 

Nel nostro Paese, proprio per fronteggiare "l'emergenza osteoporosi", l'Aifa ha aggiornato i criteri di rimborsabilità per i farmaci destinati al trattamento dell'osteoporosi
"La nuova nota 79, che elenca tali criteri, ha introdotto diverse positive novità rispetto al passato", spiega Andrea Giustina, ordinario di Endocrinologia all'Università di Brescia e presidente del Gioseg.

"Fra queste, una maggiore attenzione per le donne che entrano precocemente (prima dei 50 anni) in menopausa e per i pazienti con fratture non solo vertebrali o femorali, ma anche di polso o costali. Positiva anche la maggiore attenzione verso i sempre più frequenti casi di osteoporosi maschile. Infatti, sebbene questa sia percepita principalmente come una malattia femminile, in realtà la crescita demografica e l'aumento dell'incidenza delle malattie croniche che affliggono la popolazione più anziana ne fanno una patologia significativamente rilevante anche per il sesso maschile", dice Giustina all'Adnkronos.

Si stima inoltre che nei prossimi dieci anni il numero di uomini affetti da aumenterà di almeno un decimo. Inoltre, i maschi che subiscono una grave frattura come quella di femore hanno tassi di mortalità più elevati rispetto alle donne.

"Soprattutto - sottolinea Giustina - c'è la necessità che pazienti con osteoporosi severa complicata da fratture debbano essere considerati alla stregua di pazienti affetti da altre malattie croniche disabilitanti, e che attraverso un'esenzione specifica possano almeno accedere a quegli esami strumentali come la Moc, fondamentali per seguire l'evoluzione della loro patologia".

ada
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]