Cani: vietato urlare "vai a cuccia" e altri errori da evitare

16 settembre 2016 ore 22:12, Orietta Giorgio
Cani: vietato urlare 'vai a cuccia' e altri errori da evitare
Per poter interagire correttamente con il proprio cane è necessario imparare a comunicare con lui
, riuscendo a “guardare il mondo con i suoi occhi”, per un po’. Certo, non è sempre facile, anche i “padroni” più attenti ed affettuosi potrebbero commettere errori, seppur involontari.
   
La prima cosa da ricordare è che i cani sono esseri senzienti: la dott.ssa Marina Balbi, Presidente dell’associazione “Parola di cane”, ha spiegato (durante un'intervista ad IntelligoNews): "Ormai sono tantissimi gli studi che confermano che anche i cani, come gli altri animali, provano emozioni e sentimenti, oltre ad avere capacità cognitive. E' stato dimostrato, ad esempio, che i cani hanno un senso di giustizia. Per educarlo al meglio bisogna innanzi tutto rispettarlo come individuo, stabilendo così una relazione salda basata sulla fiducia reciproca, e aiutarlo ad appagare i suoi bisogni fisiologici". 

Vediamo di seguito alcuni degli errori da evitare assolutamente:

- Non dire mai “vai a cuccia”

Per i cani la cuccia deve corrispondere ad un oasi di pace, chi ama andarci lo fa per sentirsi al sicuro e per sentirsi rilassato, i cani che non entrano in cuccia, di solito, sono convinti che non sia un luogo sicuro. Quindi sgridarlo sarebbe inutile, anzi, si otterrebbe l'effetto contrario. Come convincerlo?
1- Individuare il posto più tranquillo della casa (evitare zone trafficate, armadi, porte d’ingresso e di balconi)
2- Le coccole quando il cane è nella sua cuccia sono altamente proibite! Alzi la mano chi gradisce essere strapazzato quando sta per addormentarsi.
3- Non urlare più al cane “vai a cuccia!”, premiatelo ogni volta che è dentro. (A cura di Giuseppe Fatone – Dog Trainer – Consulente Cinofilo)

- Non abbracciate il cane (i cani non amano essere abbracciati)

Almeno secondo i risultati dello studio (articolo pubblicato su Psychology Today) del dottor Stanley Coren, professore alla University of British Columbia, l'abbraccio non sarebbe benvisto dal cane, anzi, lo stresserebbe: "Quando il cane è ansioso volta la testa dalla parte opposta all'oggetto che lo disturba e qualche volta chiude gli occhi, anche solo parzialmente". Se notate questi segnali, sarebbe il caso di allentare l’abbraccio e continuare a coccolarlo in maniera più delicata. 
 
- Non date da mangiare al cane tutto ciò che mangiate voi (i cani non possono mangiare ogni tipo di cibo)

Alcuni alimenti non andrebbero mai somministrati al cane perché tossici o non digeribili: 

Cioccolato, o meglio, il cacao, contiene la teobromina, una sostanza in grado di intossicare il cane in maniera grave, in alcuni casi potrebbe addirittura essere fatale. Il cioccolato fondente risulta essere il più pericoloso poiché contiene una quantità maggiore di polvere di cacao. 
Impasto del pane
L’impasto ricco di lievito trova nello stomaco un ambiente ideale in cui fermentare, questo può causare una dilatazione gastrica.
Latte
Il latte vaccino non è tossico per i nostri cani ma è bene non eccedere con questo tipo di alimento ma in grandi quantità può provocare disturbi intestinali, meglio quindi non eccedere. 
Cipolla
La cipolla contiene una sostanza in grado di provocare disturbi gastrointestinali e anemia nel nostro cane.
Zucchero
Favorisce l’insorgere di carie dentali e inoltre poiché estremamente appetibile può facilmente indurli a sovralimentarsi e quindi ad ingrassare.
Ossa di pollo e coniglio
Nella frantumazione si formano con facilità segmenti appuntiti molto pericolosi per bocca, esofago, stomaco e intestino. [fonte: Un menù da cani. Manuale di alimentazione casalinga; G. Biagi; Edagricole]

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]