Cristiani in mare, Borghezio (Lega): “Pericoloso salto. Applicare norme anti-pirateria: anche pena di morte "

17 aprile 2015, Lucia Bigozzi
Cristiani in mare, Borghezio (Lega): “Pericoloso salto. Applicare norme anti-pirateria: anche pena di morte '
“Pericoloso salto verso gli abissi del mare. Colpa di chi non applica le norme internazionali antipirateria ricorrendo anche alla pena di morte o alle armi contro i trafficanti di esseri umani”. Così Mario Borghezio commenta nell’intervista a Intelligonews l’ennesima tragedia del mare stavolta accaduta per motivi religiosi. Con un messaggio al Pd: "Chieda scusa agli italiani"...

Immigrati cristiani gettati in mare da immigrati musulmani: guerra tra poveri o c’è un’evoluzione?

«Sicuramente, c’è un salto in profondità, verso gli abissi del mare. Nessuno avrebbe pensato che si potesse arrivare a tanto; evidentemente la propaganda anti-cristiana di questi fanatici islamici ha contagiato persino i poveracci delle carrette del mare. E’ una tragedia nella tragedia che getta un’ulteriore colpa su tutti quelli che potrebbero ostacolare i traffici di persone e non lo fanno perché non hanno mai sentito il dovere di applicare le norme anti-pirateria e perseguire nella maniera più dura i trafficanti di essere umani, se del caso anche con la pena di morte o con il ricorso alle armi»

L’Europa ammette di non essere in grado di affrontare l’emergenza e l’Onu chiede all’Europa di cambiare approccio sull’immigrazione. Lei che idea si è fatto?

«Non si capisce cosa vogliano i poteri mondialisti: da un lato sostengono l’idea, completamente sbagliata, di una società multirazziale che ha prodotto solo guasti culturali e penalizzato la nostra identità; dall’altro non hanno il coraggio di indicare la strada maestra che è quella volta a stroncare con metodi più severi e pene più pesanti i responsabili dei traffici di esseri umani»

A Intelligonews Chauoki (Pd), da musulmano parla di “fatto atroce, di tragedia nella tragedia” e rilancia sulla necessità di non strumentalizzare. Lei cosa risponde?

«Dimostra che neanche di fronte a tragedie di questo genere i buonisti in servizio permanente effettivo del Pd smettono di dire stupidaggini e si assumono, una volta per tutte, le responsabilità politiche che il loro partito ha per aver favorito un’immigrazione che ormai è senza regole. Dovrebbero chiedere scusa agli italiani»

Salvini ha annunciato l’occupazione di alberghi e strutture individuate per ospitare gli immigrati: boutade elettorale o iniziativa imminente?

«Salvini non parla mai a vanvera. Da quello che sento al Nord ma non solo, ci sono migliaia di italiani pronti a seguirci in questa battaglia giusta. Sarebbe una vera risposta popolare degli italiani alla demagogia del buonismo idiota dei poteri pubblici che hanno dimostrato di non saper affrontare la situazione in maniera seria e responsabile, ma di subirla»
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]