È (ovviamente) genovese la campionessa del pesto al mortaio

17 aprile 2016 ore 11:11, Adriano Scianca
Non poteva che essere genovese la nuova campionessa mondiale del pesto al mortaio. Si chiama 
Alessandra Fasce, ha 36 anni, ed è appunto del capoluogo ligure.  E' stata selezionata da 30 giurati al termine della selezione, che vedeva schierati 10 concorrenti rispetto ai 100 di partenza. "Una grossa soddisfazione personale - commento fra le lacrime - Il segreto è la passione. L'ho sempre fatto, non sempre con il mortaio per ragioni di tempo. Oggi ho usato il mortaio della mia trattoria. La vittoria è per coloro che hanno creduto in me, a mio marito e ai datori di lavoro che mi hanno iscritta al campionato". 

È (ovviamente) genovese la campionessa del pesto al mortaio
Alessandra Fasce, aiuto cuoco in un locale di Fontanegli (Genova), rileva il testimone da Alfonsina Trucco, 87 anni di Montoggio (Genova) campionessa 2014: lei non era in gara, ma in finale c'era suo figlio. A Palazzo Ducale, in gara anche tanti stranieri da Giappone, Togo, Norvegia, Nuova Zelanda. I partecipanti sono stati salutati dal ministro della Difesa, la genovese Roberta Pinotti, dal sindaco Marco Doria e dal governatore Giovanni Toti. La tradizione resta quindi “in casa”. 

L'antenato del pesto è considerato il moretum, descritto da Virgilio: si trattava di un formaggio di erbe spalmabile che gli antichi Romani mangiavano con il pane. Un tipico moretum era fatto con erbe, formaggio fresco, sale, olio d'oliva ed aceto. Opzionalmente, si potevano aggiungere diversi tipi di noci. Il composto veniva pestato in un mortaio, dal quale prende il nome. La prima ricetta del pesto viene fatta risalire all'Ottocento, pur essendo debitrice di più antiche salse pestate come l'agliata (versione alla ligure dell'agliata classica), a base d'aglio e noci, diffusa in Liguria durante la repubblica marinara genovese e il pistou francese. Nella maggior parte della zona spezzina e genovese venivano usate le croste di formaggio avanzate, perché economicamente più vantaggiose, inoltre le patate venivano aggiunte in quanto meno care della pasta.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]