Giallo a Roma, migrante morto in un centro di accoglienza

17 giugno 2015, intelligo
Giallo a Roma, migrante morto in un centro di accoglienza
Giallo a Roma. C’è la prima vittima in un centro di accoglienza per migranti. La vittima è un uomo di 50 anni originario della Guinea. Stamani, poco dopo le 7, è stato trovato senza vita nel centro Casa della Pace di via Casilina, nei pressi di Tor Bella Monaca. 

L’uomo è stato trovato riverso a terra con il sangue che gli usciva dal naso, ma secondo le prime indiscrezioni, pare che sul volto avesse evidenti ecchimosi. Segno, forse, di una colluttazione: gli investigatori per il momento non escludono che l’africano possa essere stato picchiati ma in queste ore non viene scartata alcuna ipotesi, compresa quella di un malore.

Sul caso indagano gli uomini della squadra mobile che stanno sentendo i responsabili della struttura di accoglienza e alcuni ospiti, anch’essi africani, per cercare di ricostruire cosa realmente è accaduto. Secondo quanto si è appreso, il corpo del cinquantenne sarebbe stato ritrovato in un bagno del centro dove, proprio in queste ore, è in corso un sopralluogo degli inquirenti con l’ausilio degli uomini della polizia scientifica.


LuBi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]