La legge della Chiesa in Vaticano? I clandestini vengono "allontanati"

17 giugno 2015, intelligo
La legge della Chiesa in Vaticano? I clandestini vengono 'allontanati'
"C'è il papa che dice chiediamo perdono per chi chiude la porta ai rifugiati... Ma quanti ce ne sono in vaticano di rifugiati?".

Ecco la domanda di Matteo Salvini che vuole in qualche modo rispondere al monito-denuncia di Papa Francesco risuonato in piazza San Pietro e in tutta Europa: "Chiedete tutti perdono per le istituzioni e le persone che chiudono le loro porte a gente che cerca aiuto e cerca di essere custodita". 

E noi possiamo dare un seguito all'interrogativo di Salvini. Ecco le informazioni che chiedeva.

 Nel 2000, anno del Giubileo, è entrata in vigore la nuova “Legge fondamentale dello Stato della Città del Vaticano”, che ha sostituito quella del 1929, che prevedeva l’espulsione “con la forza” per i clandestini: “Coloro che si trovano nella Città del Vaticano senza le autorizzazioni previste (…) possono essere espulsi anche colla forza pubblica” si legge. 

E dopo il 2000 la legge papale “sulla cittadinanza, la residenza e l’accesso” in Vaticano, emanata sotto Papa Benedetto XVI il 22 febbraio 2011, è un po’ più morbida (non si prevede più l’uso della forza per far cacciare dai gendarmi svizzeri gli immigrati non autorizzati) ma resta comunque molto rigida. Si entra se autorizzati, con precise modalità, un permesso rilasciato dal Governatorato, e che può essere rifiutato “qualora ricorrano giusti motivi”, e che comunque è temporaneo. E veniamo al divieto di accesso. 

 L’interdizione è all’articolo 12, “quando sussistano giusti motivi”. E “coloro che si trovano nella Città del Vaticano senza le necessarie autorizzazioni o dopo che siano scadute o revocate possono esserne allontanati”. 

Si viene “allontanati”, ma non cacciati con la forza pubblica. Insomma la Chiesa in Italia vuole clandestini, in Vaticano no?

Crediamo che Papa Francesco interverrà su questo punto, d'altronde è l'uomo delle sorprese.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]