Cos’è Hot Storm e perchè venerdì 17 è rosso, non nero

17 luglio 2015, intelligo
Cos’è Hot Storm e perchè venerdì 17 è rosso, non nero
La tempesta di caldo, per gli esterofili “Hot Storm” scatta domani. Allerta in venti città. Un venerdì 17 non nero per il solito sciopero dei mezzi pubblici, bensì rosso, anzi rossissimo per il caldo africano che metterà a dura prova tutta la Penisola. Il rosso è anche il colore del bollino applicato alle città dove ci sono maggiori condizioni di rischio per le fasce di popolazione a rischio, ma anche per soggetti che non hanno problemi fisici. 

L’allerta arriva dal bollettino quotidiano sulle ondate di calore diffuso dal ministero della Salute. Le città già ‘incandescenti’ sono: Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Milano, Palermo, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Verona e Viterbo. Ma da domani il bollino rosso scatterà in altri quattordici centri urbani: Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Palermo, Perugia, Roma, Torino e Viterbo.

Gli effetti del caldo africano? Anzitutto le temperature da record. Le temperature saranno da record: 39 gradi a Bologna, 38 a Brescia, mentre a Firenze si toccherà quota 37 e a Latina domani ci saranno 40 gradi. A Roma le temperature saliranno a 37 gradi, due in più a Torino. 

Non è finita qui: i metereologi prevedono tempi lunghi per la ‘tempesta di caldo’: secondo Ilmeteo.it, infatti, il caldo diventerà ancora più intenso e afoso nel weekend raggiungendo punte di 41 gradi, in particolare nelle zone interne del Centro-Sud. Infine i 37 gradi resteranno su Roma, Napoli, Firenze, Bari, Verona, Trieste, Venezia per diversi giorni. Gli effetti del gran caldo già si vedono: secondo le rilevazioni del ministero della Salute in questi giorni è stato registrato un incremento degli accessi ai Pronto Soccorso da parte di bambini e persone anziane. 

LuBi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]