La lezione del cinema: un film per scovare il vaccino anti-ebola

17 luglio 2015, Americo Mascarucci
La lezione del cinema: un film per scovare il vaccino anti-ebola
Un gruppo di sei ricercatori lavora senza sosta alla ricerca di un vaccino per sconfiggere Ebola una volta per tutte. E’ la trama di The e-bola lesson, il film presentato in anteprima mondiale al Ministero della Salute che insegna a medici e professionisti sanitari come contrastare l'epidemia del virus più temuto del mondo. 

Considerata la sua utilità sociale, il progetto di formazione a distanza sarà distribuito gratuitamente agli operatori che la richiederanno. Nel film, un gruppo di giovani ricercatori, membri selezionati di una task force in arrivo da Paesi diversi di Europa, America e Asia, sono uniti da un unico obiettivo: fronteggiare il nemico comune, l'Ebola, un virus mortale, descritto in Sudan e in Congo nel 1976 e che ha registrato più di 27 mila casi di contagio e oltre 11 mila morti. 

Un'infezione virale che viene trasmessa con facilità attraverso il contatto con sangue o liquidi corporei. Attraverso il lavoro e l'interscambio di questi giovani di culture diverse, e-bola racconta la storia di una malattia che per sua intrinseca natura è sovranazionale e riguarda tutti gli esseri umani senza alcuna distinzione. 

Il film e-bola è il primo di una serie di “film formazione” visibili online che puntano a creare un coordinamento internazionale per la formazione a distanza per affrontare le presenti e future emergenze sanitarie e per promuovere la ricerca. Il lungometraggio è stato realizzato in lingua inglese con la consulenza scientifica dell'Università Sapienza di Roma e dell'istituto per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani, centro chiave per la lotta al virus, come dimostrano i casi fortunati del medico italiano Fabrizio Pulvirenti e dell'infermiere sardo Stefano Marongiu. 

Ebola è stata definita la peste del ventunesimo secolo, una malattia che nonostante i numerosi tentativi messi in atto non si è ancora riusciti a sconfiggere. Il virus è micidiale e molto pericoloso soprattutto per il personale sanitario coinvolto. Ecco perché si è avvertita l’esigenza di veri e propri documentari di formazione per prevenire il rischio contagio offrendo a medico ed infermieri tutti gli accorgimenti utili per sconfiggere “il mostre”.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]