Nainggolan Vs Pjanic ("alla Juve non gli parlo più") e giura: "Io non andrò mai"

17 maggio 2016 ore 17:04, Andrea De Angelis
Stiamo parlando di due tra i centrocampisti più forti d'Italia. Anzi d'Europa. Uno bosniaco, l'altro belga. Entrambi nelle fila della Roma, loro il segreto del podio giallorosso e la speranza futura per andare più su. Fino allo scudetto. Con il ritorno di Strootman poi il reparto dei capitolini è probabilmente il più forte del campionato e tra i primissimi a livello mondiale. Anche perché i tre si completano: l'olandese, appena rientrato, è una diga in mezzo al campo. Il belga dalla cresta dorata (e non solo) è incontrista, incursore, uomo insostituibile. Pjanic poi con la sua visione di gioco eccellente e la capacità realizzativa da fermo. 

Il punto è che Nainggolan e Pjanic sono al centro delle trattative di calciomercato. La scorsa settimana è girata la voce, prontamente smentita dalla società capitolina, che la Juventus era pronta a pagare la clausola rescissoria del bosniaco, pari a "soli" 38 milioni di euro. Un affare, diranno alcuni, pensando a quanto l'Inter ha speso per Kondogbia la scorsa estate. Con Pjanic al fianco di Pogba, Khedira e Marchisio sarebbe allora quello bianconero il centrocampo più forte della Serie A. I bianconeri cercano ancora l'erede di Pirlo e, bocciato Hernanes, lo avrebbero trovato proprio nel campione giallorosso. 
L'altro, invece, è cercato soprattutto all'estero e, guardo caso, proprio da un ex juventino. Antonio Conte infatti avrebbe chiesto al Chelsea di offrire 40 milioni di euro pur di portare il centrocampista a Londra. Obiettivo non facile, visto che il giocatore ha più volte dichiarato il suo amore per la Roma e la città. Ma, come gli esperti di calciomercato ben sanno, non impossibile. 

Le voci su Pjanic alla Juventus si fanno invece sempre più insistenti. Anche Spalletti, in occasione della inaugurazione della quindicesima edizione del Memorial Niccolò Galli, ha detto: "I nostri calciatori sono fortissimi ed è normale che siano richiesti. Pjanic? Non solo lui, Miralem sta benissimo a Roma, ma dobbiamo valutare molte cose. Sarebbe doloroso lasciarlo partire".
Meno politically correct è stato sicuramente Nainggolan, come riporta anche l'Adnkronos, ha detto: "Facciamo così, rimango io solo se resta anche lui. Anzi, se va lì gli ho detto che non mi deve più parlare. Io alla Juve? Lo sapete, l'ho detto dieci volte...". Cosa ha detto? Che lui alla Juve non andrà, mai. Al Chelsea si vedrà, c'è ancora l'estate davanti (e gli Europei). 



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]