Torino, "l'Isola di Margherita" per bimbi malati: terapia oncologica "sulle onde del mare"

17 maggio 2016 ore 19:00, Americo Mascarucci
L'Isola di Margherita è il nome scelto per il nuovo reparto dell'Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino riservato ai bambini e ai ragazzi che soffrono di malattie inguaribili.
Una struttura unica in Piemonte, realizzata dall'Adisco con un investimento di oltre un milione e 500 mila euro, un terzo del quale stanziato dalla Compagnia di San Paolo. 
"Da quasi venti anni presiedo sul territorio piemontese l’Associazione che, grazie alla ricerca sulle cellule staminali, ha aperto nuovi orizzonti per la cura delle malattie immunologiche e degenerative - ha dichiarato Maria Teresa Lavazza, presidente di Adisco - Sono orgogliosa di dichiarare che fin dal 1997 siamo riusciti a raccogliere oltre dieci milioni di euro, che sono stati utilizzati sia per borse di studio a favore di medici, biologi ed ostetriche, che per l’acquisto di grandi strumentazioni ed allestimenti di camere sterili, ma soprattutto per la realizzazione di due reparti. Il 23 maggio 2013 abbiamo donato all'ospedale il Day Hospital, ed oggi a distanza di tre anni, l’Isola di Margherita, entrambi sinergici alle attività di Oncoematologia Pediatrica dell’ospedale Infantile Regina Margherita".  

Torino, 'l'Isola di Margherita' per bimbi malati: terapia oncologica 'sulle onde del mare'
Il reparto ha i colori del mare, occupa una superficie di oltre 700 mq con 6 camere singole, predisposte per accogliere anche i familiari oltre un'area di svago, gioco e lettura. E' stato realizzato in soli 7 mesi.
I pazienti lungo il corridoio potranno camminare all'interno di una ipotetica nave, in un percorso intervallato da oblò digitali dove poter  giocare e ammirare le profondità del mare, per poi giungere alla fine del percorso all'acquario, in cui seguire le evoluzioni dei pesci multicolori nel loro habitat. 
"Il nuovo Hospice pediatrico L’Isola di Margherita è l’ennesima dimostrazione di eccellenza dell’ospedale Infantile Regina Margherita di Torino - afferma Gian Paolo Zanetta, Direttore Generale Azienda Ospedaliero Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino- che si conferma al top in Italia. Un vero e proprio fiore all'occhiello per il reparto oncologico, centro di riferimento piemontese e italiano. Ringraziamo Adisco – Sezione Piemonte e Compagnia di San Paolo per l’impegno ed il lavoro svolto in questi anni. Il nuovo reparto non deve essere un punto di arrivo, ma un punto di partenza e dare nuovi stimoli a tutti noi operatori per migliorare ulteriormente la qualità delle prestazioni", 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]